Viterbo Sotterranea

VITERBO – Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella Tuscia, iniziando proprio dal capoluogo, ci ha pensato Sergio Cesarini, fondatore di Tesori di Etruria, e ideatore, in questi giorni, di una attraente proposta turistica-culturale denominata “ Viterbo Sottosopra ”.

L’iniziativa, a cui collaborano anche guide turistiche abilitate e operatori turistici, permette di visitare il cuore storico della città di Viterbo e scoprire le sue meraviglie. Guide specializzate, accompagneranno i turisti nel bellissimo centro storico di Viterbo in un ricco itinerario alla scoperta della città e della sua storia, dalle antiche origini etrusche fino al glorioso periodo medioevale.

Nella stessa giornata la possibilità di ammirare anche i grandi spazi della città sotterranea, ambienti di grande suggestione che ammaliano il visitatore.

Il percorso Sotterraneo emoziona e stupisce i visitatori non solo per la bellezza degli spazi, ma anche per la suggestione che gli stessi evocano grazie alla loro antica storia.

Dai luoghi pre-etruschi a quelli medioevali, dai rifugi della seconda guerra mondiale allo “studiolo” realizzato all’epoca dai tombaroli, dai “butti” medioevali agli antichi passaggi pre-etruschi, fino ad arrivare in un ambiente di grande fascino: il più antico luogo di culto, sotterraneo, del centro storico.

Tra i percorsi presenti nella Viterbo Sotterranea, in particolare uno, grande e dalla forma perfettamente ovoidale, è secondo alcuni un’antica via rituale utilizzata per raggiungere aree sacre degli antichi luoghi pre-etruschi.

Visibile anche una spettacolare testimonianza di epoca etrusca: in questo caso un antico corridoio legato al reperimento di acqua, probabilmente utilizzato per riti sacri sotterranei.

Il nuovo complesso monumentale si può visitare tutti i giorni e la visita guidata conduce alla scoperta di questi magici luoghi, un viaggio nella storia lungo 3.000 anni.

U n’ottima occasione per trascorrere una giornata a Viterbo alla scoperta dei segreti sotterranei accompagnati dai racconti delle guide turistiche di Viterbo.

Per i partecipanti, suddivisi in poche unità, anche la possibilità di fare un viaggio nel mondo dei cavalieri templari ammirando l’ammaliante Museo Storico-Didattico dei Cavalieri Templari , unico Museo permanente, del genere, in Italia.

I Templari e Viterbo, un binomio imprescindibile, con molti punti di contatto fin dall’origine dell’Ordine, una sorta di primogenitura templare di Viterbo in Europa. Tante storie sui monaci-guerrieri, che fondono la storia dei Cavalieri Templari con il mito, potranno essere scoperte dai visitatori in un affascinante viaggio nel tempo con la visita al museo dei Templari.

Viterbo, e la sua bellezza, torna così a stupire ed emozionare anche grazie a queste singolari iniziative. Un ottimo vaccino contro la crisi del turismo e, allo stesso tempo, un ottimo volano alla riapertura di bar, ristoranti, negozi e attività ricettive (non solo del centro storico), che beneficiano delle positive ricadute di questa importante iniziativa grazie all’arrivo di coppie, famiglie e singoli visitatori che vogliono scoprire i magici tesori di “ Viterbo Sottosopra ”.