Lo “Sport senza confini” di Bassano in Teverina vince e convince e con una linea immaginaria di amicizia e profonda considerazione sociale ed umana unisce virtualmente Francia ed Italia È stato infatti un grande successo la manifestazione organizzata dal Comune di Bassano in Teverina in collaborazione con il Comitato per i Gemellaggi, per sancire ancora una volta il patto di amicizia con i cittadini francesi di Lagardelle sur Lèze. Una quattro giorni di sport, festa e cultura che hanno animato l’incantevole borgo viterbese coinvolgendo tutta la popolazione.

La delegazione francese era accompagnata dal Sindaco Jean-Claude Rouane, con una folta rappresentanza di concittadini che hanno accettato di buon grado di venire ancora una volta nella Tuscia, ospiti di un paese con cui hanno ormai stretto una sorta di fratellanza istituzionale ed umana. Sempre ben accolti dal festoso entusiasmo dei Bassanesi, il gruppo francese ha vissuto un programma ricco di manifestazioni sportive, e culturali nonchè momenti conviviali in cui i bassanesi hanno preparato i prodotti di eccellenza della tradizione locale.

Gli amici francesi hanno avuto l’opportunità di visitare anche la città di Viterbo con la sua storica sede comunale, ove sono stati accolti dal Sindaco Giovanni Arena e dall’assessore Marco De Carolis e dalla Consigliera Isabella Lotti . Una quattro giorni intensa quindi, che ha ancora una volta rinnovato la fratellanza tra le due realtà cittadine. “L’Amministrazione Comunale di Bassano in Teverina ha avviato da otto anni questo gemellaggio con il comune francese di Lagardelle sur Lèze, un patto di amicizia che si sta dimostrando realmente come una modalità di aggregazione e confronto tra paesi similari, parte integrante della nostra Europa” ha dichiarato Samantha Pompili, consigliere delegato al gemellaggio “Ringrazio vivamente il Comitato per i Gemellaggi ed il suo presidente Paola Romoli per l’ottimo lavoro svolto, i cittadini che si sono resi disponibili ad ospitare, e le associazioni che hanno collaborato”. È il presidente del Comitato Paola Romoli ad esprimere maggiore soddisfazione per la buona riuscita dell’evento: “Bassano in Teverina e Lagardelle sur Lèze hanno avviato negli anni un percorso importante che non solo ha permesso di scoprire molti tratti di somiglianza tra le due realtà, ma ha anche permesso di far superare ai partecipanti la paura di conoscere persone di nazionalità, lingua e cultura diversa. Ringrazio tutti i membri del comitato, miei collaboratori, tutte le famiglie che hanno accolto i membri del gruppo francese e tutte le associazioni, sportive e non, che hanno dato la disponibilità a partecipare, dimostrando ancora una volta di credere nel progetto.

 

Commenta con il tuo account Facebook