Tuscania, una perla culturale affascinante e suggestiva della Tuscia, dal 9 luglio, la si potrà visitare con un tour speciale, tra il reale e il virtuale, mirato al rilancio di livello delle bellezze del “ luogo” . Il turista dal teatro Rivellino, in piazza Basile, nel cuore di Tuscania, accanto al palazzo del Comune, per un percorso in 9 tappe, che è un connubio fra esperienza reale e virtuale.

I visitatori potranno richiedere lasciando un documento di riconoscimento al personale preposto, un tablet da utilizzare gratuitamente una video- guida interattiva ricca di video e contenuti creati ad hoc per una incantevole passeggiata culturale attraverso i punti più importanti fino alla necropoli della Peschiera, tornata finalmente fruibile a tutti i turisti e ai cittadini. Ontuscia non poteva mancare all’ anteprima di questa novità, guidati dall’assessore alla Cultura, Turismo e Ambiente del Comune di Tuscania, Stefania Nicolosi, da Claudio Pandisi, responsabile di Time4Fun, da Alessandro Tizi, giovane direttore del Gruppo Archeologico Città di Tuscania. Con grande emozione siamo arrivati all’interessante necropoli della Peschiera ove il reale diventa virtuale, con la ricostruzione di reperti rinvenuti nelle tombe in Realtà Aumentata e dell’intera tomba d un rappresentate del Centro Saperi della Sapienza di Roma.

Alessandro Tizi ha illustrato nei dettagli il progetto e ha descritto la tomba n.4 del VI sec.a.C. in base a una ricostruzione archeologica effettuata nell’intera area della necropoli della Peschiera, basata su dati statistici, senza tralasciare di sottolineare che la ricerca deve essere sempre accompagnata dalla valorizzazione dei luoghi. Suscita una notevole emozione scoprire sul tablet la ricostruzione della tomba, che fu successivamente riutilizzata, con diversi scopi, nell’alto Medioevo e nell’età moderna, fino alla seconda guerra mondiale. Si tratta di strutture destinate a rimanere eterne. Per la Tomba n.4, lo scavo è durato dal 2018 al 2019. “Il risultato raggiunto con questo progetto- ha dichiarato Tizi- è la riprova del buon lavoro fatto negli anni precedenti e di come sia fondamentale il rapporto di collaborazione e la sinergia tra le Istituzioni, il settore privato e il mondo del terzo settore.”

Il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci soddisfatto del risultato ottenuto dall’impegno del suo assessore Nicolosi, ha affermato:” È con estremo piacere che finalmente, dopo lo stop legato alla pandemia, siamo riusciti a ultimare, grazie anche al lavoro svolto da Time4Fun, questo progetto che nasce dall’aggiudicazione del bando POR FESR ‘L’impresa fa cultura’.”. Il Sindaco e l’amministrazione stanno lavorando molto sul turismo, consapevoli che questo sarà l’ennesimo tassello per un rilancio di livello e all’altezza delle bellezze locali. L’assessore Stefania Nicolosi ha aggiunto:” L’utilizzo delle nuove tecnologie, come la realtà aumentata, permetteranno di conoscere in maniera innovativa Tuscania e soprattutto la necropoli della Peschiera.

Tuscania merita una rinascita turistica importante anche attraverso questi metodi interattivi. Si sta lavorando per ampliare il progetto”. Claudio Panadisi, responsabile di Time4Fun, sottolinea quanto sia importante creare una sinergia tra il nuovo modo di fruire la cultura, in maniera sempre più tecnologica e ‘immersiva’ e la riscoperta e la valorizzazione dei tesori locali. “Il nostro Know-how, frutto di 10 anni di esperienza, è stato messo felicemente al servizio del Comune di Tuscania per un’esperienza innovativa ma reale”- dice Panadisi.

Sabina Lucibello, direttore del Centro Saperi&Co, ha evidenziato come i docenti ricercatori e dottorandi dei dipartimenti afferenti al centro abbiano contribuito a valorizzare i monumenti e i luoghi tipici della Città di Tuscania, attraverso lo storytelling, progetti interattivi e la realizzazione di un plastico in grado di restituire informazioni utilissime.

Presenti all’interessante visita e illustrazione del progetto anche Franco Livi, vice direttore del Gruppo Archeologico e Alessandro Maurizi facente parte del gruppo archeologico. Il tour è ideale sia per gli adulti che per i bambini e le scolaresche. In coclusione i turisti