La configurazione di una VPN o di una rete privata virtuale non è qualcosa per cui serve un consulente, basta avere un abbonamento con un provider di servizi VPN affidabile.

Una VPN crea un ponte virtuale tra il dispositivo di un utente e il server VPN a cui l’utente è connesso. In questo modo tutto il traffico Internet dell’utente passerà attraverso questo ponte e la sicurezza della navigazione sarà garantita dal provider VPN.

Quando si utilizza una VPN la comunicazione viene crittografata, quindi transita dal server del provider, e l’indirizzo IP reale dell’utente viene sostituito con l’IP del server VPN, in questo modo le richieste dell’utente raggiungono la destinazione in anonimo, senza comunicare informazioni sul browser utilizzato, sulla provenienza della richiesta inoltrata, sui siti Web e sui contenuti delle pagine consultate. Questo fenomeno è anche noto come geo-spoofing.

I moderni provider VPN offrono alcune tecniche avanzate per proteggere la privacy online in modo da permettere la navigazione in Internet in modo anonimo.

Tutti i servizi, come avviene in ogni campo di applicazione commerciale, prevedono un costo, occorre però fare attenzione quanto si trovano offerte per servizi VPN gratuiti.

Di solito è possibile consultare recensioni su siti Web di terze parti che descrivono le esperienze degli utenti con tali servizi, è importante leggere quelle recensioni e dare la priorità ai servizi VPN con le recensioni migliori.

Si può anche provare direttamente e valutare l’offerta gratuita ma per un test di sicurezza affidabile occorre comunque conoscere almeno i principali aspetti tecnici di funzionamento della rete Internet.

VPN per consultare siti Web bloccati

La navigazione tramite VPN consente di aggirare la censura, sia quella attuata in un Paese con un regime repressivo, sia che si tratti divieti o blocchi introdotti da amministratori Wi-Fi o della rete fisica dell’università o dell’ufficio. Connettendosi a una VPN è possibile superare tali divieti e accedere a siti Web bloccati.

Consente di accedere a tutti i servizi streaming

Una VPN consente di accedere a servizi di streaming dedicati ad un Paese estero e bloccati nel Paese di residenza, poiché impedisce la geo localizzazione del computer dell’utente.

Ad esempio, connettendosi a un server VPN negli Stati Uniti è possibile sbloccare i contenuti Netflix statunitensi. La versione americana del servizio ha più programmi TV e più film.

Per le stesse ragioni si può utilizzare una VPN per sbloccare i video di YouTube e vedere programmazioni dedicate a paesi esteri.

Protezione dagli hacker

L’utilizzo di Wi-Fi non è sicuro, è un invito aperto per gli hacker criminali a rubare i dati sensibili degli utenti collegati.

Una VPN protegge l’utente tutte le volte che si collega in un Wi-Fi pubblico perché i dati forniti per la navigazione sono crittografati in modo sicuro.

Protegge durante il torrenting P2P

Quando si usa una VPN per il torrenting, il vero indirizzo IP dell’utente è protetto dai peer che scaricano gli stessi Torrent. Nasconde anche il contenuto di ciò che viene scaricato e, come già detto, è utile per accedere a siti Web bloccati.