PROVINCIA – I flussi monitorati da PromoTuscia Viaggi e Congressi, durante i giorni di festa da poco trascorsi, hanno permesso di riscontrare un alto numero di visitatori, molti dei quali hanno pernottato nella città dei Papi da 1 a 4 notti. Tra le iniziative proposte per queste giornate sono spicca il Tuscia in Jazz, il festival, svoltosi nei giorni dal 02 al 06 aprile ha presentato quest’anno un vasto programma di concerti, seminari didattici e jam session. Oltre 120 studenti da tutta Europa, gli insegnanti e concertisti del festival hanno invaso per cinque giorni il centro storico viterbese.  Il festival ha presentato un programma ricco di grandi nomi del jazz nazionale ed internazionale e di progetti musicali innovativi e trasversali.

 

Le Visite guidate che hanno ottenuto maggiori adesioni sono state: Ferento curata dell’associazione culturale Archeotuscia di Viterbo in collaborazione con il Comune di Viterbo e la Soprintendenza archeologica – Ministero per i Beni culturali e Viterbo, storia, leggenda e tradizione – passeggiata nel centro storico di Viterbo, proposta dall’Ufficio Turistico Comunale . Secondo i dati raccolti dalle strutture ricettive, si è riscontrato un 90% di visitatori italiani e il resto stranieri, visitatori più individuali, circa l’80%, che organizzati in gruppo, il 20%. L’impegno dell’Ufficio Turistico si concentra tra l’altro alla profilazione del turista allo scopo di incrementare i flussi turistici in Tuscia.

 

___________________________________________________________________________

 

Un nuovo record è stato raggiunto. La giornata di Pasquetta dello scorso anno aveva fatto registrare quasi 7000 persone, quest’anno 2000 in più. PromoTuscia Viaggi e Congressi, si unisce al coro di soddisfazione per il risultati raggiunti dal modello turistico di Civita di Bagnoregio e come società di gestione della biglietteria, che ha messo al servizio dello splendido borgo la propria ventennale esperienza e professionalità nell’ottica di un turismo integrato, gioisce di questo importante risultato insieme all’amministrazione comunale e ai cittadini. Interessanti le rilevazioni sulla profilazione dei visitatori che permetteranno, di concerto con il Comune, di mettere in atto azioni, volte a garantire ulteriori miglioramenti. Si è riscontrata una maggiore presenza di turisti italiani provenienti prevalentemente dal Nord Italia e dalla Toscana.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email