La fase-2, -in vigore da oggi, 4 maggio-, è una fase di convivenza con il virus, e non (purtroppo) di liberazione, come ha spiegato e ripetuto Giuseppe Conte nelle varie conferenze stampa degli ultimi giorni.

Questa convivenza non sarà facile e neppure senza rischi: è noto, infatti, come un -seppur minimo- allentamento delle misure restrittive comporta la necessità di prepararsi all’eventuale nuovo picco dei contagi. Si parla infatti di oltre 4 milioni di italiani che possono riprendere a lavorare e altrettanti che si sposteranno all’interno della regione per far visita ai propri “congiunti”. Fondamentale, quindi, invidiare nuove misure da adottare per il trasporto con i mezzi pubblici.

La Regione Lazio ha, pertanto, previsto nuove disposizioni per il trasporto sui bus Cotral. Come si evince dalla foto, le sedute saranno contrassegnate da dei cartelli. Nello specifico, i marker rossi indicano i posti che non possono essere occupati in nessun caso. Quelli blu indicano i posti che possono essere usati solo se tutti i posti non marcati sono già occupati.