Buona la prima per gli operatori turistici di Montalto di Castro, che dal 23 al 25 novembre hanno partecipato a Torino a “Parchi da mare”: il primo salone dedicato alle aree naturalistiche italiane.

La fiera dedicata al turismo green ha visto migliaia di visitatori interessati a scoprire le bellezze dei parchi naturalistici e delle aree protette d’Italia; tra questi è stato presentato il parco naturalistico e archeologico di Vulci, perla del territorio di Montalto per le sue caratteristiche archeologiche e naturalistiche.

Questi gli operatori turistici che hanno partecipato alla tre giorni torinese, in sinergia con il Comune di Montalto di Castro e la Fondazione Vulci: Cooperativa LeAli, Itaway e Hotel Residence Key Club, soddisfatti di aver fatto conoscere le magnifiche potenzialità del parco.

«Il connubio che nella denominazione del parco di Vulci trova la sua realizzazione – spiegano gli operatori del settore – rappresenta il giusto binario emotivo e motivazionale per veicolare concetti come biodiversità, sostenibilità ecologica e appartenenza alla madre terra. Sicuramente tutti i visitatori che si contano nell’ordine delle migliaia, hanno appassionatamente scoperto un luogo per loro sconosciuto che sicuramente ha aperto nuove possibilità di viaggio.

Il target coperto dalla manifestazione spazia da individuali in cerca di nuove mete – aggiungono gli operatori turistici – ad addetti al settore turistico specialistico. In entrambi i casi la risposta ha portato a strutturare una proposta turistica completa e in grado di fornire risposte utili a tutti i target incontrati».

«La partecipazione a questa importante fiera di settore da parte della fondazione Vulci – aggiunge l’assessore al turismo Silvia Nardi – si inserisce in un percorso di promozione del parco dal punto di vista naturalistico e sportivo. Per questo ringrazio anche gli imprenditori che hanno contribuito e partecipato all’iniziativa».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email