MONTEFIASCONE – Un grande manifesto, dal contenuto politico, è apparso nella giornata di oggi sulle pubbliche bacheche della città di Montefiascone.

Il manifesto, dal titolo Amministrazione Comunale nel Caos, a firma del Pd ed il gruppo Consigliare La Città Nuova, tuona contro l’attuale Amministrazione del sindaco M. Paolini, definendola nel Caos; frase facilmente interpretabile e che nasconde altri significati, come, in piena crisi ed alla deriva, visti i continui atteggiamenti presi dai vari Assessori con il problema delle Deleghe, rimesse!, ritirate!, riconcesse!

Il cambiamento di casacca di qualche consigliere (A. Merlo), senza dimenticare le dimissioni e conseguente uscita dall’Amministrazione sia di Assessori (C. Roscani) che consiglieri (G. Fabbri); il tutto in un balletto di atteggiamenti politici che, sembra, non siano affatto condivisi dalla cittadinanza.

Il manifesto va ancora avanti e parla anche dello scompiglio che si è creato, più o meno volutamente, all’interno dell’attività amministrativa con la rimozione ed il cambiamento di posto e mansioni a diversi impiegati.

Il manifesto, va oltre e, visti i pesanti provvedimenti e le diverse vicessitudini giudiziarie con i sequestri di cantieri degli ultimi tempi, nel manifesto vengono richieste le dimissioni dell’Assessore all’Urbanistica chiamando in causa il problema dell’incompatibilità.

Incompatibilità che trova la sua ragion d’essere con l’applicazione dell’art. 78, c. 3 del DLgs. 18-08-2000, n. 267 che riportiamo per una più chiara conoscenza da parte dei lettori.

I componenti la giunta comunale in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato.

A questo punto sorge spontanea ed impellente un’altra considerazione: ma il sindaco, massima ed unica autorità sul territorio non sa?, non vede?, non vigila?

Di fronte a tanti salienti cambiamenti politici non ne dovrebbe trarre le dovute conseguenze?

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email