Una notte lunga tre giorni. Inizia lunedì 29 ottobre il ciclo di eventi della “Notte di Mezzo, organizzata dall’associazione culturale Argot in collaborazione e con il patrocinio del comune di Viterbo, dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, del Rotary club Viterbo.

Taglio del nastro alle ore 16, al Cedido, “Centro diocesano di documentazione per la storia e la cultura religiosa”, a piazza San Lorenzo (Piano terra di Palazzo Papale).

In calendario per questi tre giorni una serie di appuntamenti culturali destinati a riscoprire i significati di una tradizione antica come quella con cui i popoli del passato celebravano il momento dell’attraversamento dall’estate all’inverno, fissato proprio il 31 ottobre, da qui Halloween vissuto come un passaggio dal mondo dei vivi,cioè la fioritura della bella stagione, al regno dei morti, la parte più fredda dell’anno, quando il ciclo vegetativo si ferma e la natura muore tornando nel grembo della terra per prepararsi a germogliare ancora.

La prima giornata della “Notte di Mezzo” si apre al Cedido già dalla mattina del 29 ottobre con una mostra di documenti e libri antichi su “magia e stregoneria”.

Si prosegue nel pomeriggio, dopo l’inaugurazione prevista per le 16.00, con incontri su “magia e stregoneria nei processi del S. Ufficio di Bagnoregio e Montefiascone”.

A seguire incontro con Claudia Pianura autrice del libro “Laurizia la strega di Vetralla. Un processo di stregoneria”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email