Ancora una volta il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno continua in un’opera importante e complessa: conoscere Viterbo e la sua provincia in tutti i settori di competenza (strade scuole attività produttive ecc.) onde poter intervenire per sensibilizzare i responsabili dei vari settori a impegnarsi e migliorare le situazioni esistenti.

Dopo la riunione sullo stato di salute della UNOPIU’ e della grave situazione di licenziamento di 36 dipendenti, questa volta il prefetto si è preoccupato di conoscere lo stato di salute e le problematiche inerenti gli edifici che ospitano le scuole.

Anna Maria Volpi dirigente dell’Uffici Scolastici Provinciali ha immediatamente gelato i presenti nella Sala Coronas della Prefettura perché ha messo sul tavolo la problematica, vale a dire dei circa 233/4 edifici scolastici non hanno la completa documentazione riguardante tutti i rischi connessi, dal sismico all’incendio.

Per cui è difficile anche per i dirigenti poter chiedere l’intervento per questa o quella problematica ai proprietari in quanto non a conoscenza della “storia“ del plesso di loro interesse.

A mettere il carico sulla situazione la dichiarazione di Di Pietro, tecnico della Provincia, che ha sottolineato come i 30 edifici di loro competenza al momento sono ben 17 quelli allo studio per eventuali interventi.

Notevole il supporto alla discussione del presidente dell’Ordine degli ingegneri di Viterbo Marcucci e di Di Fiordo, funzionario del comando provinciale dei vigili del fuoco.

Presente anche il rappresentante del Genio civile di Viterbo.

Grazie all’opera di sensibilizzazione portata avanti dal Prefetto Bruno, anche l’Ordine degli ingegneri darà il suo contributo e metterà a disposizione i suoi iscritti per far comprendere a chi di dovere quali siano i rischi sismici e non solo sismici e le possibilità di intervento sugli edifici, anche con sopralluoghi.

A rendere chiara la situazione di tutta la provincia sono stati gli interventi dei vari sindaci presenti che hanno evidenziato alcune situazioni veramente incredibili.

Problemi sono presenti a Cellere, Blera, Latera, Fabrica di Roma.

L’assessore comunale Laura Allegrini ha sottolineato come a Viterbo per plessi scolastici di proprietà siano stati stanziati fondi per interventi.

La conclusione dei lavori è stata quella che il Prefetto Bruno, vista la situazione abbastanza critica in tutta la provincia, ha evidenziato quanto sia necessario e urgente affrontare i problemi segnalati nel corso dell’incontro.

Giancarlo De Zanet

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email