FABRICA DI ROMA – Domenica scorsa è stato inaugurato a Fabrica di Roma un “Percorso Natura”. A presenziare alla manifestazione l’ASD Lenti e Tenaci di Fabrica, realizzatori e principale motore del progetto, l’amministrazione Comunale con il Sindaco Mario Scarnati , che ha tagliato il nastro della inaugurazione, la Polizia Locale. La semplice cerimonia è iniziata con la benedizione del percorso fatta dal parroco della comunità fabrichese Don Luigi Peri.

Alla quale ha fatto seguito un buffet per gli intervenuti. Poi le associazioni presenti, i ciclisti, i podisti appassionati del fitness, i camminatori ed gli amanti delle escursioni a cavallo, si sino snodati per il percorso tra i boschi della Bandita e del Quartaccio, polmone verde di Fabrica di Roma. Un percorso attrezzato ove è possibile trovare due aree fitness con panche, sbarre, parallele e travi di equilibrio a disposizione dei frequentatori. Va sottolineata l’accuratezza del nuovo impianto che prevede anche apposita segnaletica dei vari tracciati che è rilevabile con diversi colori , a seconda della scelta in bici, a piedi od a cavallo.

Ed inoltre, per una ulteriore spiegazione didattica, ci sono nei vari punti di ingresso all’area del Percorso Natura, cartelli dell’intera area e delle specie animali e vegetali che nell’area stessa si possono trovare. Un nuovo gioiello per Fabrica, che attraverso il Sindaco ed per molti progetti il suo delegato al patrimonio, Sigismondo Sciarrini, incrementano sempre di più le aree verdi di Fabrica. Ricordiamo il Parco dei Cedri a Fabrica, il suo omonimo a Faleri, l’area di sosta e relax della Selva, la Madonnella delle Fornaci ed il suo roseto e la antichissima fontana de “Lullurullù”.

Una cittadina che attraverso i suoi accorti amministratori cura con particolare attenzione il benessere e la qualità della vita dei suoi cittadini. Con la collaborazione e l’importante contributo di idee e personale delle varie associazioni sportive e culturali del territorio, come in questo caso dell’ASD Lenti e Tenaci ed il sostegno di alcuni imprenditori locali mecenati che credono nel progetto.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email