GALLESE – Come ogni anno a Gallese si celebra la Giornata Internazionale della Donna con proprie iniziative, volte a ricordare l’importanza della donna nel contesto sociale. Nel paese viterbese l’Assessorato alla Cultura promuove un calendario ricco di eventi nell’intero mese di marzo, proprio al fine di evitare che l’attenzione al complesso e poliedrico ruolo femminile sia concentrata in un’unica giornata, associata a celebrazioni rituali e autoreferenziali.

Il programma si sviluppa in tre appuntamenti organizzati presso il Museo e Centro Culturale
“Marco Scacchi”.

Il primo appuntamento, come ogni anno, è riservato alla III edizione del concerto “Note in
armonia” dedicato ad Alessandra Piersanti, per la cui memoria la famiglia ha donato al Comune un pianoforte a mezza coda. Il concerto, che si terrà sabato 10 marzo alle ore 17.30, vedrà la partecipazione di Matteo Biscetti (pianoforte), Mariella Spadavecchia (soprano) e Francesco Pecorari (sax) con un programma particolare ed interessante che unisce composizioni classiche e brani moderni.

Per il secondo appuntamento, domenica 18 marzo alle ore 17.30, si è voluto focalizzare
l’attenzione su un tema caro al mondo femminile, ma raramente affrontato: la difficile
partecipazione della donna in ambito accademico e scientifico. In Italia difficilmente le donne riescono a proseguire negli studi accademici e ad affermarsi soprattutto in ambito scientifico. Ne parlerà la dott.ssa Flavia Zucco, biologa del CNR, e rappresentante dell’Associazione Donne e Scienza di Roma.

Domenica 25 marzo alle ore 18.00 si terrà l’ultimo appuntamento, dedicato alla storia del mondo femminile e alle lavandaie con la presentazione e proiezione del documentario dal titolo “Bianco Cenere. Le lavandaie e il bucato di una volta” a cura di Gabriele Campioni e Paola Testa.

Un programma che vuole donare alla donna il giusto riconoscimento e rispetto perché la parità dei diritti non sia un traguardo irraggiungibile, ma sia presupposto per una crescita democratica e civile del paese.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email