Sabato 17 dicembre ore 17,30, in collaborazione con il Comune di Graffignano, arriva a Sipicciano nel Salone del Palazzo Baronale, “A Natale con i fantasmi”, libero adattamento da “A Christmas Carol” di Gianni Abbate. E’ una storia sulla possibilità di cambiare il proprio destino. Una riflessione sull’equilibrio difficile fra il presente, il passato e il futuro. Abbate nei panni di Scrooge, personaggio che servirà poi da modello per il Paperon de’ Paperoni disneyano, riceve prima la visita del fantasmadel defunto socio in affari, Marley, poi, l’uno dopo l’altro, tre spiriti, quello del Natale passato, del presente e del futuro. Questi lo accompagnano in una sorta di visione e viaggio nel tempo, in cui scorre tutta la sua triste e arida vita, per arrivare a una parte di ciò che deve ancora accadere…e sarà soprattutto quest’ultima visione a scuoterlo. Scrooge è un usuraio tutto preso dal pensiero degli affari, burbero, egoista, ma i tre Spiriti, lo obbligano a dare un’occhiata alla propria vita e a quella di chi gli sta intorno, per aver modo di riflettere sul proprio comportamento e sull’atteggiamento di disprezzo verso i suoi simili. Uno spettacolo che fa commuovere, sorridere e riflettere. In scena, oltre ad Abbate, troviamo Ennio Cuccuini e Alessandra Cappuccini, disegno luci e musica di Tommaso Abbate.

Mentre domenica 18 alle ore 17,30, in collaborazione con la Pro Loco di Civitella D’Agliano, ritorna Pinocchio presso il Palazzo della Cultura. La lunga, agile e vivace filastrocca di Rodari, usata per il nostro lavoro, è fedele al testo originale, le caratteristiche dei personaggi vengono tutte rispettate e le diverse sequenze narrative ci riportano al racconto di Collodi che ha educato e divertito intere generazioni. Ma la particolarità del nostro intervento sta nell’uso dei dialetti per i vari personaggi. Siamo in due in scena ma la gamma di timbri vocali e dialetti usati, ci danno la possibilità di creare un racconto polifonico che racchiude tutto il mondo di Pinocchio. Come afferma Italo Calvino, questa storia ha avuto una fama enorme, è stata tradotta in tutto il mondo, portata sul grande schermo e comunque è sempre stata considerata un classico minore. E’ necessario, invece, considerarlo uno tra i più grandi libri della letteratura italiana. In scena Gianni Abbate, Ennio Cuccuini e Alessandra Cappuccini. Musiche ed effetti speciali Tommaso Abbate. L’ingresso è gratuito per tutte e due le manifestazioni. Info: 3471103270.

Articolo precedenteFrancigena Musica presenta il “Concerto di Natale”
Articolo successivoRonciglione, uomo arrestato per furto di un’auto ed evasione dai domiciliari