GRAFFIGNANO – Elisa Rachele Zanotti, giovane artista (Brescia 1990) con il suo lavoro minimal, espresso su carta, disegna forme rigorose e ripetitive riprese da fogli di quaderno o da diari strappati. Esegue la riproduzione esatta delle loro trame, fino alla correzione dell’errore di stampa, rendendo questa costruzione affascinante nella sua quasi maniacalità.

Nell’era dei nativi digitali, dove soprattutto i giovani non ‘esistono’ senza ogni tipo di device, quest’artista invece recupera il vecchio e amato foglio, quello che almeno fino a qualche anno fa serviva a scrivere ed inviare i nostri pensieri. Chilometri di parole d’amore o di guerra, in quel foglio che trasudava di emozioni che viaggiavano (a volte lentamente) per il mondo.

Ora che lo schermo ha soppiantato la carta, Elisa la riprende e sostituendosi alla macchina di stampa, crea un inganno che la riconduce ai suoi conflitti e alle sue emozioni, in una riduzione o una trasformazione della realtà. Pochi elementi su un supporto semplice ed evocativo, un minimalismo dove tutto è prodotto in maniera assolutamente manuale, razionale si, ma mai fredda. Un lavoro che si spoglia di orpelli, dove l’inesattezza della tecnologia diventa il punto di forza per l’artista, e si trasforma in armonia raffinata ed essenziale.

a cura di Serena Achilli
http://www.amaci.org/gdc/tredicesima-edizione/memorie

Durante la “Giornata del Contemporaneo” (AMACI) che si svolgerà il prossimo 14 ottobre Open Gallery propone un itinerario d’arte e bellezza nei due paesi limitrofi di Graffignano e Sipicciano ( Viterbo). Dal Castello Baglioni di Graffignano con la mostra “OPEN Landscape”, alla Cappella Baglioni di Sipicciano con la mostra fotografica “Per Sempre”, e per finire a Villa Lais di Sipicciano con “Memorie” personale di Elisa Rachele Zanotti.

14 ottobre 2017
Dalle 11,00 alle 19,00
Villa Lais Via San Bernadino 49
Sipicciano ( Viterbo)
3)5 ArteContemporanea

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email