GRAFFIGNANO – Elisa Rachele Zanotti, giovane artista (Brescia 1990) con il suo lavoro minimal, espresso su carta, disegna forme rigorose e ripetitive riprese da fogli di quaderno o da diari strappati. Esegue la riproduzione esatta delle loro trame, fino alla correzione dell’errore di stampa, rendendo questa costruzione affascinante nella sua quasi maniacalità.

Nell’era dei nativi digitali, dove soprattutto i giovani non ‘esistono’ senza ogni tipo di device, quest’artista invece recupera il vecchio e amato foglio, quello che almeno fino a qualche anno fa serviva a scrivere ed inviare i nostri pensieri. Chilometri di parole d’amore o di guerra, in quel foglio che trasudava di emozioni che viaggiavano (a volte lentamente) per il mondo.

Ora che lo schermo ha soppiantato la carta, Elisa la riprende e sostituendosi alla macchina di stampa, crea un inganno che la riconduce ai suoi conflitti e alle sue emozioni, in una riduzione o una trasformazione della realtà. Pochi elementi su un supporto semplice ed evocativo, un minimalismo dove tutto è prodotto in maniera assolutamente manuale, razionale si, ma mai fredda. Un lavoro che si spoglia di orpelli, dove l’inesattezza della tecnologia diventa il punto di forza per l’artista, e si trasforma in armonia raffinata ed essenziale.

a cura di Serena Achilli
http://www.amaci.org/gdc/tredicesima-edizione/memorie

Durante la “Giornata del Contemporaneo” (AMACI) che si svolgerà il prossimo 14 ottobre Open Gallery propone un itinerario d’arte e bellezza nei due paesi limitrofi di Graffignano e Sipicciano (Viterbo). Dal Castello Baglioni di Graffignano con la mostra “OPEN Landscape”, alla Cappella Baglioni di Sipicciano con la mostra fotografica “Per Sempre”, e per finire a Villa Lais di Sipicciano con “Memorie” personale di Elisa Rachele Zanotti.

14 ottobre 2017
Dalle 11,00 alle 19,00
Villa Lais Via San Bernadino 49
Sipicciano (Viterbo)
3)5 ArteContemporanea

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email