Salvatore Serra

«Vogliamo condividere con tutti i nostri cittadini una grande soddisfazione che abbiamo appreso dal più noto giornale di economia del nostro paese “Il Sole 24 ore” il quale in questi giorni ha pubblicato la tabella sottostante dove si evidenzia che il nostro Comune è quello con il costo pro capite dell’addizionale comunale Irpef più basso di tutta la provincia di Viterbo (l’Addizionale Comunale Irpef è l’imposta sul reddito da versare al Comune. Per effettuare il calcolo bisogna applicare l’aliquota fissata dal proprio Comune di residenza al reddito imponibile).

Questo risultato, – scrive Salvatore Serra, Sindaco di Ischia di Castroci piace pensare che sia stato raggiunto grazie al lavoro svolto nel tempo con serietà e oculatezza, con la corretta gestione delle risorse da parte di questa maggioranza che sin dalla prima applicazione ha fissato l’aliquota al 0,5 % ancora mai modificata, a differenza di tanti altri Comuni siamo riusciti a mantenere questo prelievo dalle tasche dei cittadini il più basso possibile.

La scelta di organizzare ed effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti con il proprio personale ha fatto e fa risparmiare al Comune centinaia di migliaia di euro, la decisione di non percepire stipendio e gettoni di presenza da parte di tutta la maggioranza ha fatto si che tali somme potessero essere utilizzati per altri fini e competenze dell’Ente.

La revisione dei canoni di affitto della Cava della Macchia a consentito di avere introiti assai maggiori del passato, da utilizzare in lavori e progetti finalizzati al bene del paese e dei cittadini.

L’opposizione motivata all’entrata in TALETE e il rifiuto di pagare canoni dell’acqua aumentati del cento per cento a dispetto delle delibere dell’autorità di controllo che oggi ci dà ragione a permesso il risparmio per tutti i cittadini di aumenti scriteriati del costo dell’acqua potabile.

La dotazione nel tempo di un discreto parco mezzi ci consente numerosi interventi e lavori effettuati direttamente con il personale comunale determinando risparmi sulle opere realizzate oltre che sulla manutenzione ordinaria delle strade degli acquedotti della rete elettrica e degli arredi urbani.

Tutto questo e tanto altro ci ha permesso di contenere al minimo i prelievi dalle tasche dei nostri cittadini cercando comunque di mantenere un elevato standard nei servizi e nella realizzazione di opere e progetti finalizzati allo sviluppo socio economico del nostro Comune.

Ne siamo fieri e ringraziamo tutto il personale comunale e tutta la popolazione a partire dalle associazioni di volontariato che contribuiscono tutti i giorni e in tanti modi a far si che tutti gli sforzi messi in campo portino risultati per il benessere comune».

Addizionali Comune per Comune, un bagno di sangue per i cittadini