Torna “Ager 2.0” il trekking narrativo targato Simulabo e Banda del racconto

Dopo il successo della seconda tappa di Ager 2.0, che domenica scorsa ha portato decine di partecipanti tra Valentano e Latera per il trekking narrativo intorno al lago di Mezzano, domenica 15 settembre terzo appuntamento con l’iniziativa promossa dal Sistema museale del lago di Bolsena e realizzato da Banda del racconto. Protagonisti, questa volta, il Museo naturalistico di Lubriano e l’Acquario di Bolsena. Come sempre la partecipazione all’evento è gratuita. A fianco dei responsabili scientifici delle due strutture, rispettivamente Mirko Pacioni e Paolo Andreani, Antonello Ricci a raccordare approfondimenti tematico-scientifici e stimolare pillole narrative. Tema centrale della passeggiata sarà la “scrittura” del paesaggio geologico ad opera degli agenti naturali, in particolare dell’acqua. Di grande suggestione il percorso scelto dai due direttori, che bordeggia la valle dei calanchi tenendo costantemente Civita di Bagnoregio sullo sfondo. Ritrovo alle ore 9,30 davanti al Museo naturalistico di Lubriano (indicazioni sul posto). Da lì si procederà in direzione Madonna del Poggio e dopo una breve sosta al lavatoio del paese si proseguirà attraverso il centro storico. S’imboccherà infine il sentiero escursionistico fino al punto di affaccio del monumento naturale “Balza di Seppie”. All’arrivo c’è la possibilità di una degustazione di prodotti tipici presso l’azienda agricola Montesu (pittoresco punto di affaccio del monumento naturale; prezzo della degustazione 10 €, gradita la prenotazione). Rientro previsto per le ore 12.30 circa. Servizio navetta gratuito. Lunghezza del sentiero escursionistico (categoria medio-facile): 4 km lineari; dislivello in salita 100 m.

Ager 2.0” è un progetto finanziato dalla Regione Lazio ai sensi della L.R. 26/2009 riguardante la Disciplina delle iniziative regionali di promozione della conoscenza del patrimonio e delle attività culturali del Lazio. Info: 3913103629

Sabato 21 settembre, quarto appuntamento della serie. Questa volta l’itinerario sarà pomeridiano, dalla pittoresca necropoli di Centocamere (Grotte di Castro) a Gradoli.

Commenta con il tuo account Facebook