lubriano

LUBRIANO – In una fase storica in cui gli edifici pubblici sono spesso al centro di polemiche legate all’agibilità e alla sicurezza degli stessi, Lubriano si pone come un autentico paradosso.

La questione, nello specifico, riguarda la scuola elementare del paese che, secondo quanto potuto apprendere da alcune segnalazioni, sarebbe a rischio chiusura in ragione del dimensionamento scolastico.

Un processo, quest’ultimo, che in ragione della razionalizzazione delle risorse ha come obiettivo quello di porre in essere operazioni di aggregazione, soppressione e trasformazione delle istituzioni scolastiche.

Tali operazioni, dettate da propositi di efficientamento, si fondano sul numero effettivo di studenti che andrebbero a frequentare una determinata istituzione scolastica; tale numero, se inferiore al minimo richiesto, porta infatti, inevitabilmente, ad operazioni tese all’accorpamento di due o più istituti.

Ebbene, secondo quanto segnalato da alcuni cittadini alla rubrica “Invece Concita” del quotidiano la Repubblica, pare che a Lubriano, per il prossimo anno scolastico, non si riesca a raggiungere tale numero per quanto concerne la scuola elementare.

Per questa ragione (sempre secondo quanto riportato nella succitata rubrica) sembrerebbe che gli studenti di Lubriano possano essere costretti a optare per il trasferimento nella vicina Bagnoregio.

Tutto normale, si potrebbe ben dire, poiché tale processo interessa ormai da anni diversi istituti del territorio nazionale.

Ciò che però ha del beffardo è che l’edificio che ospita la scuola di Lubriano è uno dei più apprezzati e sicuri (anche a livello sismico) dell’intera provincia.

E così, mentre centinaia di studenti trascorrono le proprie mattinate in strutture che, in alcuni casi, presentano dei problemi, la scuola elementare di Lubriano, che di difetti è pressoché carente, rischia di non essere più frequentata.

Paradossi di un’Italia che corre affannosamente dietro ad operazioni di ammodernamento e valorizzazione del proprio patrimonio, per poi privarsi consapevolmente di strutture funzionali.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email