Giovanni Corona

In merito al concorso di idee su viale Garibaldi, dopo le polemiche di questi giorni, l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Corona chiarisce la parte relativa alle alberature.

«Dopo le tante adesioni e interessamenti ricevuti per questo importante intervento che andrà tra l’altro a completare il tratto della circonvallazione Vulci mai terminato da anni (fino ai bagni a piazzale Gravisca) – spiega l’assessore – mi preme fare un chiarimento, in particolare rispetto agli alberi del viale alberato. Ebbene, ringrazio innanzitutto i consiglieri comunali che si stanno interessando alla vicenda, ma oltre a leggere i comunicati della stampa che riassumono sinteticamente alcuni aspetti sarebbe buona cosa (soprattutto per un consigliere comunale) leggere i bandi di gara prima di diffondere voci e strani allarmismi di sorta nei cittadini».

«Entrando nel merito – continua l’assessore Corona – come si può leggere nel bando dell’ufficio lavori pubblici, dal sito web del comune, cito testualmente “Verifica dello stato di salute vegetazionale con eventuale spostamento, sostituzione e/o nuova piantumazione delle alberature esistenti”.

Ciò significa che andrà verificato in primis lo stato di salute delle alberature e, se del caso, in caso di impossibilità a recuperare la pianta, sostituirla. In un mondo politico dove il populismo è più che mai pane quotidiano, la lettura e la comprensione del testo sono fondamentali per il buon andamento della società.

Fare il consigliere comunale dovrebbe significare dire la verità e fare critiche anche costruttive – conclude l’assessore – tranquillizzo quindi e chiarisco ancora una volta che l’ufficio lavori pubblici lavora per il bene del paese e proprio per questo nel bando non è previsto alcun abbattimento (se non necessario a seguito degli studi sulla salute) degli alberi di viale Garibaldi: le bugie hanno le gambe corte».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email