«Il regolamento di contabilita del Comune di Montalto di Castro all’articolo 10 dice che nell’ambito della formazione dei documenti che costituiscono il sistema di bilancio, ed in particolare dei documenti di programmazione, l’ente promuove la partecipazione e la condivisione delle scelte e dei risultati.
Belle parole che però – commenta Corniglia Francesco consigliere comunale M5S – sono totalmente estranee al comportamento della maggioranza che ha abolito le commissioni consiliari con una indegna prova di forza. La mancanza dei lavori di approfondimento della commissione bilancio rende privo di significato il voto sul bilancio di previsione nel prossimo consiglio comunale.
Di fatto questa maggioranza si spaccia per liberale e cooperativa ma in realtà é priva di qualsiasi volontà di confronto.
Mai avevamo raggiunto livelli così bassi di democraticità. Una maggioranza che se la canta e se la suona rinchiusa nella sua torre d’avorio mentre dimostra tutta la sua incapacità ed inadeguatezza a guidare il Comune.
Invece di promuovere un confronto anche aspro ma schietto e leale con l’opposizione, preferisce continuare a tenere alzato un muro per difendere ad oltranza le sue scelte sbagliate.
Come opposizione tra molte difficoltà continuiamo il nostro lavoro di denuncia e proposta con i nostri emendamenti cercando di trovare in bilancio le risorse per soddisfare i bisogni dei cittadini.
Che non sono certo il “cambio di look per le donne che non possono permetterselo”, come invece pensa l’amministrazione Caci.
É una battaglia impari perché la maggioranza é blindata da un 7 a 5 sostenuto dal vergognoso cambio di casacca del consigliere L.A. che si presentò come candidato sindaco contro Caci nel 2017 per la lista Un’altra Storia.
Ma il tempo passa e finalmente l’anno prossimo possiamo mandarli a casa con le elezioni comunali, sempre che non arrivino belle notizie prima.
Ricordo e denuncio per l’ennesima volta che ad oggi non sono ancora stati pubblicati i video dei consigli comunali tenuti dopo il 6 agosto 2020, alla faccia della trasparenza e coinvolgimento. E che le delibere del consiglio di metá marzo 2021 dove si parlava del muro alla foce del Fiora ancora non sono state neanche pubblicate in Albo Pretorio.
C’é altro da aggiungere? ».
Articolo precedenteSan Lorenzo Nuovo, contributi a fondo perduto per 57 aziende
Articolo successivoCinalli (Vice presidente Legambiente Lago di Vico) sull’arrivo dei rifiuti a Viterbo e sul ciclo plausibile del trattamento