L’amministrazione comunale di Montalto di Castro per il secondo anno consecutivo dedica la giornata contro la violenza sulle donne con un evento in programma per sabato 24 novembre, alle ore 16:30, presso il Complesso monumentale San Sisto. L’iniziativa è volta a sensibilizzare la comunità contro un fenomeno che in Italia e nel mondo registra numeri da capogiro.

Il timore è confermato dal dato secondo il quale il 53% di donne in tutta l’Unione Europea afferma di evitare determinati luoghi o situazioni per paura di essere aggredita. Il convegno, fortemente voluto dai rappresentanti comunali Emanuela Socciarelli, Silvia Nardi, Rita Goddi e Ornella Stefanelli, è stato organizzato nell’ottica della prevenzione, della conoscenza, della consapevolezza e della divulgazione di informazioni di un fenomeno che non è solo fisico ma anche socio-psicologico.

«La spirale di violenza va trattata e prevenuta da entrambe le parti – dice Elena Penzavalli, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro Socio Riabilitativo Maratonda – sia della vittima che del carnefice. Intorno agli anni ’70 si è iniziato ad intervenire anche sull’autore delle violenze familiari. Come cittadini, donne e professionisti abbiamo il dovere e il volere di fare qualcosa, e riuscire ad organizzare degli eventi di questo genere a titolo totalmente gratuito è molto importante. Speriamo abbia una buona risonanza, noi ci crediamo e lo facciamo con il cuore e con la mente».

L’iniziativa è organizzata assieme all’associazione genitori “La Combriccola dei Pargoli”, alla Fondazione Solidarietà e Cultura nella persona del presidente Alessandro Fiordomi, ai ragazzi over 18 Aurora Eleuteri, Gabriel Ronca, Filippo Fioravanti, Alice Petronio ed Emma FIlauro per il video che hanno realizzato. L’evento è a cura della dott.ssa Elena Penzavalli, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro Socio Riabilitativo Maratonda.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email