Venerdì pomeriggio si è svolto in videoconferenza un incontro organizzato dalla maggioranza, che ha invitato alcune associazioni ambientaliste e non del territorio, alcune forze politiche e diverse figure tecniche e professionali, per discutere sulle problematiche legate alla scelta di Montalto di Castro come luogo potenzialmente idoneo ad accogliere il Deposito Nazionale rifiuti radioattivi
«Purtroppo – commentano i consiglieri comunali Socciarelli E., Sacconi E., Fedele M. e Corniglia F. – anche il tema del deposito delle scorie è diventato argomento divisivo, interpretato dalla maggioranza in maniera strumentale.
Il ViceSindaco ff, infatti, dopo aver “dimenticato” di invitare tutti i consiglieri, ha dichiarato che hanno partecipato tra gli altri “le forze politiche”: ci dica quali, perché di sicuro quelle rappresentate dai consiglieri di opposizione non sono state nemmeno informate dell’iniziativa.
La scelta di selezionare, per mero interesse elettorale, gli invitati ad una riunione nella quale si discute il futuro dell’intera comunità è un grande sbaglio, che un rappresentante delle Istituzioni non dovrebbe mai compiere. Così si squalifica il ruolo dell’Amministrazione pubblica che dovrebbe essere super partes, dovrebbe tutelare tutti i cittadini, anche quelli che hanno dato il voto allo schieramento di opposizione.
Contestiamo questo atteggiamento, soprattutto dopo che in Consiglio Comunale è stato votato all’unanimità un emendamento proposto dalle opposizioni affinché siano svolte tutte le azioni necessarie per garantire la massima informazione, trasparenza e coinvolgimento di tutti i cittadini in forma associata o meno nella discussione inerente la possibile realizzazione del Deposito.
Noi consiglieri di opposizione non possiamo dire il nostro no convinto al Deposito insieme a tutti ? I cittadini che rappresentiamo non sono degni di partecipare? A poco serve il fatto che poi dica che ci farà un riassunto nella conferenza di capigruppo.
Chiediamo, quindi, che in futuro queste iniziative vengano ampiamente pubblicizzate in anticipo in modo da garantire la partecipazione di più persone possibili e, magari, vengano anche diffuse in diretta webinar affinchè tutti i cittadini possano partecipare, anche come semplici uditori».
Articolo precedenteAtletica Alto Lazio a Velletri per l’Apertura agonistica di Roma Sud
Articolo successivoCentro Vaccinale di Montefiascone, unico nel suo genere