MONTEFIASCONE – Domenica prossima, venticinque marzo, prenderà il via la prima delle sei tappe previste dal calendario di questo duemiladiciotto. Si parte con la Granfondo dell’Argentario.

Questa decima edizione del Circuito MTB della Maremma Tosco Laziale, alla stregua della scorsa edizione, si prospetta come una grande festa per tutti: partecipanti in bici, spettatori e curiosi nei punti strategici del percorso, famigliari ed amici a seguito con la speranza che le condizioni atmosferiche ci siano amiche.

Tante le persone che, anche quest’anno, hanno voluto abbonarsi all’intero circuito, con grande soddisfazione da parte di tutti gli organizzatori; tutto questo sta a significare che il percorso è molto gradito, sia nel suo insieme che nelle varie tappe localizzate tra la bassa Toscana e l’alto Lazio.

Domenica prossima, quindi, si parte ufficialmente con la Granfondo dell’Argentario, una delle gare più belle a livello paesaggistico, una delle più divertenti per le caratteristiche del percorso, una delle più amate dai bikers. Un circuito molto tecnico, il quale, con i suoi panorami mozzafiato, da la possibilità di ammirare, se pur fugacemente, i bellissimi panorami che madre natura ha donato alle zone attraversate e quindi, attende molti partecipanti.

Un percorso di quarantuno Kmetri, con un dislivello di mille e trento metri tra il lungo mare, le sue meravigliose scogliere, le spiagge sterminate ed il monte Argentario; in questo contesto, è superfluo, ma tuttavia utile ricordare che sarà un bel modo per ammirare una delle zone più belle d’Italia.

In questa decima edizione ci saranno novità nel tracciato che è stato rinnovato per buona parte, divenuto così più affascinante ed più impegnativo; la partenza e l’arrivo sono confermati a Porto Santo Stefano, sono stati aboliti i single track iniziali al fine di poter offrire un circuito, allo stesso tempo, tecnico ed aperto a tutti.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook