Villa Serena

MONTEFIASCONE – ” Le comunico che in data 28.03.2018 ho presentato le dimissioni con effetto immediato da consigliere del consiglio di amministrazione della società partecipata Villa Serena s.r.l.
Questa mia determinazione, della quale mi assumo ogni e piena responsabilità, interviene a seguito di riflessione tanto meditata e di non facile maturazione.

Prevalenti ragioni di ordine etico e morale e quindi personale sono sempre più inconciliabili con la prosecuzione del mio mandato, mi spingono a questa decisione anche in considerazione del mio percorso.

Il senso di questo impegno, per il valore morale e civico che porta con sé, continua a pervadermi ma non mi consente da questo momento, di proseguire nel mandato conferitomi.

Vari sono stati gli accadimenti che hanno investito la mia persona e la mia  credibilità professionale nonché la delegittimazione operata fuori e in seno alla struttura societaria, ne rammento allo scopo alcuni:

Il primo.

All’audizione del consiglio comunale del 30.11.2017, là dove si deliberava il nuovo statuto societario a seguito della emanazione della legge Madia,cui ha partecipato ed illustrato lo statuto l’amministratore delegato,in tale contesto, non sono stato né informato né invitato dell’evento, malgrado fossi il rappresentante legale della società Villa Serena srl.

Il secondo.

Alla manifestazione del 31.01.2018,relativa alle prospettive di sviluppo di Villa Serena, organizzata dall’amministratore delegato alla quale sono stati invitati dirigenti del demanio, della sanità e personaggi politici nazionali, pur essendo il rappresentate della società, anche in questo caso, ne sono venuto a conoscenza a cose fatte.

Il terzo.

All’assemblea dei soci del 3.02.2018, per il rinnovo delle cariche societarie, dove il Comune detiene la quota maggioritaria e unico socio presente il Comune, il Sindaco nella sua funzione di rappresentante della quota societaria ha nominato la dott.ssa Ferrari quale Presidente del CDA- indicandola poi, quale amministratore delegato con poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione,nomina e poteri che per motivi funzionali, sono stati immediatamente attribuiti.

Delega.

La delega cosi indicata dal Sindaco e poi conferita da CdA di Villa Serena S.r.l è fin troppo generica, priva di fatto, la funzionalità del Consiglio ed in particolare quella relativa al potere di effettuare eventuali controlli o di esercitare i diritti di cui all’art. 2381 del c.c che prescrive, ad esempio, il potere da parte del consiglio di amministrazione,di impartire eventuali direttive agli organi delegati e avocare a sé delle operazione che rientrano nella delega.

Per completezza, si osserva, che nel caso in cui l’amministrazione di una società è affidata ad un consiglio di amministrazione,gli amministratori debbono agire in modo che i poteri e doveri del consiglio e degli organi delegati devono essere delineati con precisione, in modo che anche le rispettive responsabilità possano essere rigorosamente definiti.

Principio sostanziale del rapporto tra amministratore delegato e amministratori senza delega.

Le decisioni e le indicazioni espresse nell’ assemblea  del 3.02.2018 hanno indebolito e svilito il ruolo del Consiglio di Amministrazione, rendendolo monco, inutile e privo di una sua ragione di essere.

Non posso approvare tale modo di amministrare, sono fermamente convinto che l’amministrazione e la gestione di un bene pubblico quale è l’immobile e la società che lo utilizza appartenga a tutta la collettività;tale attività deve essere partecipativa il più possibile, governata da un sistema di pesi e contro pesi in quanto trattasi di beni pubblici e il Comune quale entità pubblica ha il dovere di rendere la gestione più aperta,corretta e rispettosa dei ruoli amministravi e sopratutto delle finalità pubbliche che intende perseguire.

Pertanto, non condividendo tale modo di operare ho rassegnato le dimissioni di consigliere del CDA di Villa Serena srl.

Sig. Presidente,La invito pertanto a trasmettere la presente a tutti i Consiglieri, l’occasione mi è grata per porgere a Lei e a tutti gli eletti nel Consiglio Comunale i sensi più profondi della mia stima.

Al Sig. Sindaco a cui rivolgo il mio profondo personale affetto, mi permetto di ricordarLe a scanso di equivoci, che nella formazione della lista il Melograno, nella sede dell’associazione culturale erano presenti i simboli di Fratelli d’Italia e della Lega Nord e il simbolo di Forza Italia e, malgrado i propri aderenti avessero aderito al Melograno sono usciti dall’associazione non accettando la Sua candidatura a Sindaco e hanno preferito appoggiare la Lista di Bellacanzone la quale come è noto era una lista di disturbo contro la nostra

Al fine della chiarezza e della correttezza,per il profondo rispetto di tutti cittadini, ho sentito il dovere di informarli dei motivi delle mie dimissioni da Villa Serena s.r.l.

L’occasione mi è altresì grata per porgere un particolare saluto a tutti i cittadini di Montefiascone i quali con sacrificio pagano le tasse e pretendono di essere ben amministrati “.

Dott. Angelo A. Caporiccio

Commenta con il tuo account Facebook