La consegna dei nuovi banchi annunciata dal capo gruppo dell’ex amministrazione guidata dal Sindaco Massimo Paolini, si è verificata in questi giorni, anche se la scuola è iniziata da circa un mese; un ritardo, rispetto all’inizio delle scuole del 14 settembre, comunque accettabile visto quanto succede a livello nazionale.
Il Funzionario Direttivo del Quarto Settore – Servizi alle Persone, Ufficio Pubblica Istruzione, per quanto riguarda l’acquisto dei nuovi banchi, in ossequio alle norme per il contenimento del Covid-19 all’interno della aule scolastiche, con documento ufficiale comunica quanto segue:
Determinazione n. 482 del 17.08.2020, Rep. Gen. 1188, ad oggetto: Determinazione a contrarre per fornitura arredi all’Istituto Comprensivo Anna Molinaro, tramite ordine diretto alla Ditta EFAL, sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione.
Gli arredi sono stati distribuiti nei vari plessi scolastici, in data 06.10.2020, secondo le indicazioni fornite dalla Dirigente scolastica, nel modo seguente:
scuola secondaria di I° grado A. Manzoni n. 130 banchi e n. 60 sedie; scuola infanzia Grazie n. 36 banchi e n.36 sedie; scuola infanzia Mosse n. 12 banchi e n. 12 sedie; scuola primaria Mosse n. 40 banchi e n. 40 sedie; scuola primaria O. Golfarelli n. 10 banchi e n. 10 sedie; scuola infanzia O. Golfarelli n.12 banchi e n. 12 sedie; scuola infanzia Zepponami n. 20 banchi e n. 20 sedie
.
Si nota una piccola discordanza nella fornitura alla scuola secondaria di I° grado A. Manzoni con la consegna di 130 banchi e soltanto 60 sedie; logica vuole che i due componenti (banco-sedia) devono essere di ugual numero, qualche alunno ha il banco ma e non la sedia?

Forse i banchi in eccesso sono di riserva?

Brigliozzi Pietro