Continua la campagna di rinforzo del WiPlanet Montefiascone, ispirata soprattutto alla valorizzazione di giovani e dei giocatori locali, cercando il supporto di adeguati lanciatori.
In questa filosofia si inserisce ottimamente il ritorno in giallo-verde del nettunese Alessio Baldazzi, già a Montefiascone nel 2018, in prestito dall’Academy Nettuno.

Classe 2002, nella rosa dei nazionali Under 18, Alessio può ricoprire diversi ruoli, ma la sua posizione naturale è quella di esterno. Nel 2019, giocando in serie B nel CALI Roma, ha ottenuto l’ottima media battuta di 382, con 34 valide su 89 presenze nel box, 2 fuoricampo, 5 tripli e 10 doppi, migliorando molto rispetto al 2018, e subendo solo 13 strike-out, quasi uno ogni 10 turni.

Con il Montefiascone ho sempre avuto un legame particolare – ha dichiarato – due anni fa mi sono trovato benissimo sia con la squadra che con la società. Il progetto presentatomi dal presidente Marianello, la presenza di Alejandro Salgado, Pietro Carletti e tutto lo staff, mi hanno convinto e non ci ho pensato due volte ad accettare. Dopo tre anni di serie B, avevo il desiderio di fare un ulteriore step di crescita e l’interesse della società nel riavermi a Montefiascone hanno fatto il resto. Gli obiettivi che mi pongo non possono che essere quelli della società; sposo quindi appieno il progetto di ben figurare in questa stagione di A2, che ci vedrà affrontare roster molto forti e attrezzati, su tutti il Nettuno 45,con l’obiettivo di dare sempre il massimo e non partire mai sconfitti contro nessuno. Per quanto mi riguarda, la mia filosofia di gioco mi porta a lottare sempre fino all’ultimo out, e questo sarà il mio contributo alla squadra.Voglio ringraziare sia il Montefiascone che la mia società Academy Nettuno, che mi ha consentito un altro anno di crescita lontano da Nettuno. Ho in testa una sola cosa: migliorare. Dopo l’ottima stagione scorsa non mi pongo limiti, vorrei fare qualcosa in più, in primo luogo per ricambiare la fiducia della società e anche per cercare di convincere il manager della nazionale U18 John Cortese nella stagione che ci porterà all’Europeo di Macerata.”

Dopo l’inserimento di Gentili e Petretti nel campo interno, Baldazzi va a rinforzare la squadra falisca nel ruolo delicato di esterno, dove già nel finale dello scorso anno si era sentita la mancanza di Davide Prosperi, trasferitosi negli Stati Uniti.

A questo punto, anche se il numero dei componenti della rosa non è certamente eccessivo, il Presidente Marianello è molto cauto su ulteriori inserimenti, mostrando determinazione nel seguire la filosofia sposata all’inizio: una rosa basata su giocatori locali, di Montefiascone e Viterbo, qualche inserimento molto giovane, con il supporto di uno o due lanciatori importanti, mettendo a disposizione del manager Salgado una squadra che certamente crescerà nel corso del campionato.

Si attendono quindi a giorni novità sul completamento della rosa dei lanciatori, che per ora vede solo i fratelli Carletti, compreso l’inserimento del lanciatore straniero per la seconda partita.