MONTEFIASCONE – Una gara, quella a cui hanno potuto assistere i circa settanta spettatori sugli spaldi dello stadio delle Fontanelle, relativamente molti rispetto alla quindicina sugli spalti del campo da baseball, dal fondo in buone condizioni, in una mattinata di sole con una temperatura mite, disputata tra la formazione locale di mister Siddi e quella ospite di mister Graniero, definibile una gara alla camomilla per il ritmo piuttosto blando e, negli ultimi trenta minuti, noioso al limite dell’accettabilitài; senza parlare dell’ultimo quarto d’ora, quando i tifosi, estremamente annoiati di vedere una gara ed i propri atleti privi del più elementare spirito agonistico, hanno sollecitato il direttore di gara a fischiare, al più presto, la fine della gara, la quale, specialmente nell’ultimo quarto d’ora, è sembrata più un allenamento infrasettimanale che un a gara di campionato nonostante i tre punti in palio. In questo contesto gli estremi difensori, Caselunghe e Romano, hanno svolto un lavoro di normale amministrazione e, se, comunque, si vuole rispettare il copione in campo, a lavorare di più è stato proprio Caselunghe che, almeno con due interventi di ottima fattura, ha evitato la sconfitta per i suoi. In questo clima si è maturato il risultato di parità: zero a zero.

Eppure per la formazione locale vincere sarebbe stato estremamente importante sia per scavalcare l’Atletico in classifica, sia per avanzare in classifica verso il quarto posto che le avrebbe consentito di disputare i play out. Ancora una volta la formazione di Siddi è andata in barca come è accaduto spesso nell’arco di questo campionato, specialmente in alcune gare casalinghe, quando il vincer avrebbe spinto la squadra verso i primi posti della classifica.

Il Montefiascone è rimasto prigioniero della sua stessa tattica di gioco imperniata su un a fitta e lenta ragnatela di passaggi a centro campo senza essere mai sfociata in veloci azioni pungenti in avanti onde pervenire alla segnatura come logica avrebbe voluto; la formazione ospite, da parte sua, ha accettato, tale impostazione della gara, e non volendo rischiare più di tanto, non ha fatto molto per vivacizzare la gara anche se, almeno in due occasioni, ha impegnato seriamente Caselunghe che ne è uscito alla grande salvando, sempre, la propria porta da rete sicura. Buona la direzione arbitrale.

Ormai sono rimaste le due ultime gare: quella esterna di domenica prossima in casa del S. Severa e l’ultima interna con la polisportiva Cimini. Tutti ci si augura, che dopo la fase di totale stanca di oggi, e la deludente gara di oggi, nelle due gare finali, la formazione di Siddi abbia un sussulto d’orgoglio e si porti a casa gli ultimi sei punti rimasti.

0 Montefiascone: Caselunghe; Zolla, Finocchi; Faina, Bellacima, Fraghì, Fioretti, De Dominicis A., Bordoni, Ceccarini, De Domninicis G., A disp.: Bellacanzone, Bacchio, Cannavacciolo, Frateiacci, Nami, Panichi, Zappalà. All. Siddi

0 Atletico Ladispoli: Romano; Iannilli, Casilio; Simmi, Bernardini, Conti; La Ruffa, Mannozzi, Rinaldi, Chistol, Tayey. A disp.: Romano M., Ndiaye, Esposito, Mancini, Foresta, Rago, Padovan. All. Graniero.

Arbitro: Ravaioli di Tivoli. Ass.ti Raccanello e Bianchi.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email