Tempo da lupi come in gran parte del Nord e Centro Italia per la 15esima edizione della Granfondo dell’Est! Est!! Est!!! disputata a Montefiascone (VT) e valida per due importanti challenge interregionali, il circuito Maremma Tosco Laziale e il Centro Sud Italia/Sentieri del Sole e dei Sapori. Nelle ore antecedenti la gara gli organizzatori sono stati costantemente in controllo delle condizioni meteo, ma anche nella giornata di vigilia avevano garantito la disputa della manifestazione ed essa alla fine è andata in porto, pur in condizioni estreme che d’altronde fanno parte dell’essenza stessa della mountain bike, ma sempre nel massimo rispetto della sicurezza generale.

La gara, sul nuovo percorso di 45 km per un dislivello di 1.200 metri, è stata appassionante, disputata sotto un autentico diluvio che ha esaltato le doti di Roberto Crisi, il campione umbro della Custom4 RDR Factory che ha trovato un degno avversario in Giovanni Gatti (Team Castello Bike). Il tempo finale di Crisi, 2h24’55” dice molto della difficoltà del tracciato diventato in alcuni tratti un vero acquitrino. Gatti ha concluso a 42”, molto più lontano il terzo classificato, Alessandro Peruzzi (Team Revolution Bike) giunto a 5’57” provando del podio Samuele Giuseri (Team Castello Bike), vincitore una settimana prima della Lepini Bike Race e giunto a 6’35”. In campo femminile nettissima vittoria della grossetana Oriana Goretti (Mobility Bike Motion) che in 3h34’11” ha prevalso per 6’24” su Claudia Cantoni (Gc Canino) e per 18’37” su Sabrina Vittorini (Cycling Promotion).

I concorrenti giunti al traguardo sono stati 222, considerando anche le categorie giovanili e con una giornata così difficile è un grande risultato a cui si aggiunge il fatto che non si è registrato neanche un infortunio. L’organizzazione aveva comunque messo a disposizione un imponente servizio sanitario con ben 5 ambulanze messe a disposizione dalle associazioni Misericordia di Viterbo, Bolsena e Marta e dalla Solidarietà Falisca di Montefiascone, coordinate dai medici Carlo Pieretti, Renzo Ubaldi e Claudio Cima. I volontari sul percorso sono stati oltre un centinaio, ma importante è stato il contributo delle Guarde Ecozoofile di Marta, di Polizia Municipalew, Carabinieri, Protezione Civile, Aido, Avis, Associazione Saltapicchi con le proprie jeep e la Tasselli Lacustri che con le moto fuoristrada ha visionato più volte il percorso anche durante la gara. Da non dimenticare la presenza del Sindaco di Montefiascone Massimo Paolini, che ha salutato i corridori alla partenza e dell’Assessore allo Sport Paolo Maggi che ha effettuato le premiazioni. L’appuntamento è già fissato per il 2020, sperando naturalmente in condizioni climatiche migliori…

Commenta con il tuo account Facebook