Nella tarda mattinata di questa prima domenica di Febbraio, una frana costituita da svariati metri cubi di materiali, si è abbattuta sulla provinciale Verentana nei pressi di Montefiascone, precisamente lungo il tratto di trincea, circa centocinquanta metri oltre la Chiesa di Montedoro, direzione Marta.

Molto tempestivo è stato l’intervento sia degli operai della Provincia intervenuti sul posto con un adeguato mezzo da trasporto materiali, sia della Polizia Locale e, operando congiuntamente, ritenuta opportuna la chiusura della strada, hanno provveduto ad installare l’apposita segnaletica sia per mettere il tratto di strada in sicurezza sia per deviare tutto il traffico sulla parallela strada locale di Vallalta.

Nelle prime ore del pomeriggio, onde rendersi conto dell’intera situazione, si sono recati sul posto anche gli assessori comunali Paolo Manzi e Massimo Ceccarelli.

Gli operai della Provincia, come la Polizia Locale, hanno poi iniziato a presenziare la zona mentre attendevano che la ditta, specializzata in movimento terra, convenzionata con la Provincia, intervenisse con un escavatore ed un camion per la rimozione e l’asporto dei grossi massi caduti sulla carreggiata.

La frana, stando ai rilievi ed a quanto si vede, si è staccata dalla parete della trincea da un altezza di circa dieci metri e, scivolando, si è fermata sulla carreggiata, rendendola intransitabile.

Il movimento franoso è stato provocato dalle forti ed insistenti piogge di questi giorni che si sono infiltrate nelle crepe prodotte dalle radici dei numerosi alberi che si trovano sulla sommità dell’intera lunghezza della trincea stessa.

La rimozione dei massi è prevista nel tardo pomeriggio e la riapertura della strada nella tarda serata poiché è necessario fare un’accurata verifica sullo stato del tufo che costituisce i fianchi della trincea, con la speranza che si trovi tutto in buono stato e non vi sia necessità di rimuovere parti che potrebbero dimostrare di essere poco stabili ed avere, quindi, la possibilità di costituire altre frane.

Aggiornamento ore 19.00 – AS.VO.M. Protezione Civile, e le altre istituzioni presenti, comunicano che vi è stato l’intervento da parte dei mezzi meccanici, come previsto, ma, costatata la gravità della situazione, per il momento, hanno provveduto a rimuovere i massi dal carreggiata, addossandoli alla parete.

Per questa notte, a scopo di maggior sicurezza degli automobilisti in transito, è stato installato, con la dovuta segnaletica, un impianto semaforico provvisorio, per cui, sull’importante arteria viaria, per questa notte, si circolerà a senso unico alternato.

I lavori di definitiva sistemazione di tutto il tratto di strada, come si era ipotizzato, sono stati programmati nella giornata di domani.

Pietro Brigliozzi 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email