MONTEFIASCONE – Nella ricorrenza della tradizionale giornata del giovedì grasso, ricadente nella giornata di oggi, varie manifestazioni sono state celebrate nella città di Montefiascone, come, d’altra parte, in tutti i paesi ove vige questa tradizione; in ape per i ragazzi, tra i coriandoli per i più piccini.
Sulla piazzetta Trend, dell’omonimo negozio, nella zona delle Cannelle della città di Montefiascone, si sono dati appuntamento, intorno alle quindici e trenta, un buon numero di Apetti, circa trentacinque, rimodernati e rigenerati secondo l’inventiva dei singoli giovanissimi proprietari di Montefiascone ai quali si sono aggiunti altri provenienti dai vicini paesi di Grotte S.Stefano, Castel Giorgio e Torre Alfina; una gamma di tre ruote bella a vedersi dalle forme e colori più disuguali.

Dopo il ritrovo, organizzato dall’imprenditore Massimo Salviani, durante il quale sono state offerte frappe e castagnole innaffiate da succhi di frutta e coca cola, intorno alle sedici e trenta, i mezzi, a mo di carovana, facendo sfoggio di se stessi, si sono mossi alla conquista della città sul percorso di Via Cardinal Salotti, Via Aldo Moro, Via Dante Alighieri, quindi via Oreste Borghesi, Via Della Croce, giro tondo su Piazzale Roma, poi, percorrendo un tratto della regionale Cassia e Via del Castagno, hanno raggiunto l’ampia Piazza ove si tiene il Mercato settimanale, sul quale sono rimasti in piccola mostra ed alla fine vi è stata la premiazione del miglior aspetto allestito, che, la giuria ha identificato in quello dal colore verde Jon Deer di Samuele Pagliaccia. Il premio era costituito da un Casco obj.

Più o meno nello stesso orario, presso il palazzetto dello sport si teneva il carnevale per i più piccini accompagnati dai propri genitori. Si è riscontrata una grande partecipazione. Un bel pomeriggio con tanti animatori e giochi montati per la circostanza, tuttavia a farla da padroni, come d’altra parte era prevedibile, sono stati coriandoli e le stelle filanti visto che, alla fine della manifestazione una grande quantità, quasi uno strato, è rimasto sul pavimento.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email