In questi giorni, stando anche alle diverse voci di personaggi ben informati, le quali corrono per la città, per e negli uffici comunali, nelle ultime settimane, si è notato un via vai di funsionari della Guardia di Finanza, probabilmente inviati dai competenti organi giudiziari, alla ricerca della preziosa intera documentazione riuardante l’iter dettagliati di alcunbi fatti, verificatesi in città negli ultimi tempi come i problemi edilizi ed i pubblici concorsi. Gli Agenti, come ancora si vocifera in città, hanno sequestrato alcuni specifici faldoni, contenenti atti e documentazione riguardanti le due tematiche gia accennate, ben note a tutti, forse anche troppo ed al di fuori di ogni limite.

Cosa cercano i Finanzieri, per quale motivo, ed a quale fine, in modo concreto, ed in termini chiari ed nella totale oggettività ancora, non ci è dato saperlo, ne è nostro specifico interesse saperne più di tanto; certamente, detti interventi non si possono, comunque, sottovalutare, ne si può pensare che siano fatti per passatempo e per curiosità dei Finanzieri. D’altra parte, in base alla legislazione vigente, quando si compiono atti di questo tipo e così formali, da Agenti della Guardia di Finanza, in genere, dietro c’è sempre il mandato di un magistrato, per cui, viene da pensare, che ci sia qualche vicissitudine verificatasi, nel territorio comunale durante l’anno  trascorso,che ha necessità di chiarimenti.

Al tempo futuro, si lasciano gli sviluppi della situazione positiva o negativa che essa sia e l’ardua sentenza che dovrà chiarire le motivazioni e le situazioni.oggettive che hanno provocato detto intervento, quasi  a mo di sequestro, il quale, da qualunque punto di vista lo si voglia considerare, non mostra al pubblico locale e non, la migliore immagine dell’Amministrazione nel suo insieme.

 

Pietro Brigliozzi