Dopo la doppietta dello scorso anno, Spada porta in scena la coppia di amici Giallini-Mastrandrea.  

Dopo un giorno di pausa dalla competizione, in cui Piazzale Frigo ha visto protagonista Marco Bellocchio, con una lezione di cinema straordinaria, si è tornati nel pieno della gara cinematografica con il terzo lungometraggio in concorso. La pellicola dal titolo “L’Eroe” vede alla sua prima volta in regia Cristiano Anania. Dottore magistrale in Musica e Spettacolo presso l’Università di Roma Tor Vergata, Anania ha all’attivo diversi cortometraggi. Con il suo “Pollicino” è stato selezionato in oltre 150 festival nazionali ed internazionali collezionando circa 60 riconoscimenti. Ha all’attivo numerosi spot e collaborazioni come assistente di registi affermati. Da alcuni anni ha fondato una distribuzione cinematografica, Associak, impegnata nella circuitazione festivaliera delle opere di cortometraggio.

“Per questo film mi sono occupato della sceneggiatura e della regia” – ha raccontato il regista al pubblico subito dopo la proiezione – “ho voluto fare tutto da solo per avere la libertà di sbagliare e capire realmente cosa funziona e cosa no”. Ha continuato Anania “Senza festival come questo, i piccoli film indipendenti non avrebbero spazio nelle sale cinematografiche. Aiutate davvero i giovani registi ad andare avanti nella loro carriera.”

Stasera sarà la volta di un gradito ritorno a Est Film Festival. Si tratta di Simone Spada che lo scorso anno, con il suo “Hotel Gagarin”, fece la doppietta portando a casa il Premio Giovani e il Premio alla Miglior Colonna Sonora. Spada proporrà il suo secondo lungometraggio “Domani è un altro giorno”, remake nostrano del bellissimo Truman. Con la coppia Giallini-Mastandrea e la giusta dose di ironia/malinconia, ci mostra due amici di vecchia data chiamati ai quattro giorni più difficili della loro amicizia, quelli in cui dovranno dirsi addio.

Domenica 28 luglio alle 21.30, conosceremo il vincitore della sezione competitiva che verrà premiato con l’Arco d’Oro – Premio Creval e 1.000 euro. Ciascuno dei tre vincitori degli Archi d’Argento: Premio del Pubblico (Cantina di Montefiascone), Premio Giovani (Università degli Studi della Tuscia) e Miglior Colonna Sonora (Terme dei Papi) riceverà anche un premio di 500 euro.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero. In caso di maltempo, le proiezioni si svolgeranno al Cinema Gallery.

Scarica il programma completo qui

Maggiori info su www.estfilmfestival.it

Segui Est Film Festival sui Social: Pagina Facebook Profilo Instagram

Commenta con il tuo account Facebook