A seguito delle ultime vicissitudini, riguardanti la logistica operativa con la quale un volontario dell’AS.VO.M. ha svolto il suo servizio, che si sono create tra l’AS.VO.M. e l’Amministrazione guidata dal sindaco Massimo Paolini, vi è stato un incontro informale e personale tra il volontario ed il sindaco presso gli uffici della Polizia Locale, presente anche il comandante della medesima, Luigino Salvatori.

Un incontro molto positivo e cordiale, durante il quale, nella più grande serenità, sono stati esaminati diversi aspetti della vicenda, senza l’esclusione delle serie conseguenze scaturite dall’atteggiamento dell’AS.VO.M.. In questo contesto, sia il sindaco Paolini che il comandante Salvatori, da una parte hanno confermato il loro totale dissenso sia dai contenuti dell’articolo apparso su una testata di stampa on line, sia dall’ipotetico suggeritore del medesimo, qualora ci fosse ben intuibile chi esso potrebbe essere, visti gli atteggiamenti di questi giorni ed i fatti precedenti; dall’altra hanno manifestato la loro amarezza sulla logistica operativa con la quale ha agito la dirigenza dell’AS.VO.M.. La dirigenza dell’AS.VO.M. ribadisce che, oltre la dissociazione a parole dei suddetti personaggi, non ha veduto seguire alcun fatto concreto specialmente e soprattutto da parte del sindaco.

Questa Logistica operativa della Direzione dell’AS.VO.M., hanno fortemente puntualizzato sia il Sindaco che il Comandante, non ce la saremmo mai aspettata, sia per i buoni rapporti umani personali che abbiamo sempre avuto con la dirigenza dell’Associazione, sia per gli eccellenti rapporti di cooperazione istituzionale. Cooperazione istituzionale nella quale l’AS.VO.M. ha sempre dato il meglio di se stessa ed ha portato avanti con alto spirito di un impeccabile impegno ed alta disponibilità, facendo così eco alla nostra Stima. Proprio alla luce di tutte queste considerazioni, un atteggiamento così negativamente determinato, non c’è lo saremmo mai e poi mai aspettato. Il dialogo è proseguito, il volontario ha esposto altre sue valutazioni e riflessioni.

Concludendo l’incontro, sia il Sindaco che il Comandante, hanno ribadito i loro apprezzamenti augurandosi che tutto possa rientrare nella normalità fiduciosi, che quanto accaduto, sia un semplice e puro incidente di percorso, che non lasci alcuna ferita, al massimo un piccola cicatrice, dal quale possa scaturire una maggiore leale e fattiva collaborazione a favore dell’Amministrazione e, per l’AS.VO.M., una più specifica specializzazione in questo campo, realizzando quei corsi, già chiesti da diversi anni, ma sempre rimandati.

Commenta con il tuo account Facebook