MONTEFIASCONE Nella serata di ieri, alla presenza delle autorità politiche cittadine, nella persona del sindaco M. Paolini, che ha tenuto un breve sermone di rito, durante il quale ha sottolineato principalmente la validità del vino locale, noto nel mondo come EST! EST!! EST!!!, del suo vice Orietta Celeste, dell’Assessore M. Ceccarelli curatore ed organizzatore delle Fiera, del capo gruppo di maggioranza S. Leonardi degli altri assessori, R. Chiatti, F. Notazio e P.D. Manzi, del consigliere di maggioranza R. Capocecera, dei consiglieri della Lega A. Bracoloni ed A. Merlo, dei sindaci dei paesi vicini nelle persone di A. Arena, M. Fanelli, M. Lacchini, L. Novelli, F. Valentini, S. Caci, R. Ceccarelli, del Comandante della polizia Stradale G. Porroni, del comandante della Caserma dei Carabinieri A. Zangla, del luogotenente F. Botticelli, della Vice comandante della Polizia di Stato G. Porroni, della vice comandante della Locale G. Bassi, con la partecipazione dei tamburini e trombettieri in rappresentanza del glorioso Corteo Storico locale, con la presenza del parroco don L. Trapè che ha impartito la speciale benedizione, presente un numeroso pubblico è stata ufficialmente innaugurata la Sessantesima Edizione della Fiera del Vino nella città di Montefiascone.

Una edizione completamente rinnovata in ogni suo settore: dalla completa dislocazione di tutte le cantine all’interno del Centro Storico, dall’aumento del numero delle cantine espositrici, alla rappresentanza delle medesime ed al pagamento di un biglietto d’ingresso, nelle modalità ormai a tutti note.

Assessore M. Ceccarelli! Lei ha voluto questo tipo di Fiera, che, forse, tutto sommato, ha una buona valenza?!
Ho voluto riportare la Fiera nel centro, entro le storiche mura per rivalutare, in modo forte e visibile, quel centro storico che, della nostra città, è un elemento molto importante per capire la storia e le origini di Montefiascone. Finalmente abbiamo visto, nella serata di ieri, un Corso vivo. Tanta gente, oltre le millecinquecento persone, che, per essere stata una serata infra settimanale, non sono poche, ha, nel visitare le cantine, in un certo qual modo, si è riappropriata del cuore della città.

Una buona soddisfazione traspare dal suo volto!
Credo che una certa soddisfazione sia legittima; se consideriamo le condizioni non del tutto eccellenti, specialmente per le ristrettezze risorse economiche, nelle quali mi sono trovato nell’organizzare questa manifestazione, ritengo che di più non si poteva fare. Comunque ora c’è, cerchiamo di godercela al meglio, con la convinzione che, alla fine, anche quest’anno possiamo tirare somme positive.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email