Il gruppo consigliare della Lega di Montefiascone del coordinatore Augusto Bracoloni e del consigliere Angelo Merlo, comunicano pubblicamente ai cittadini di Montefiascone le loro scelte politiche fatte all’interno del consiglio comunale.

Noi le cose prima le facciamo poi le diciamo, al contrario di qualcuno che in consiglio comunale blatera, minaccia, ipotizza, spara, ma poi non conclude nulla, anzi, tutt’altro.
In questo caso, con un manifesto dai toni molto chiari con una impaginatura molto ben vistosa e leggibile, comunicano ai cittadini di Montefiascone la loro scelta politica di totale opposizione in riferimento a quanto deciso nell’ultimo animato e rimasto famoso consiglio comunale di fine marzo, nel quale, l’Amministrazione guidata dal sindaco Massimo Paolini, ha aumentato le tasse riguardanti le addizionali IRPEF e il costo dei RIFIUTI SOLIDI URBANI.

Aumenti del tutto ingiustificati, fuori posto, ed inaccettabili secondo i due politici della Lega, sia per le modalità con le quali sono stati pensati ed applicati, che in riferimento della loro durata nel tempo. L’Amministrazione, ha giustificato tali provvedimenti, in un momento di crisi economica così accentuato, con la motivazione di essere costretta, ora, a coprire buchi che vengono e sono maturati nei circa ultimi otto anni a questa parte, ereditati, quindi, dalla precedente Amministrazione.

E quì i due leghisti, oltre diversi cittadini, si domandano: ma se i bilanci passati sono stati sempre tutti chiusi regolarmente come mai l’esistenza di questi buchi!? ci deve essere allora qualche forte incongruenza? Questi buchi solo ora escono fuori? viene da dubitare della totale trasparenza e correttezza di quei bilanci? In questi anni l’attuale sindaco Paolini e qualche attuale assessore erano nel consiglio comunale anche se tra le fila dell’opposizione, perchè mai non hanno tirato fuori queste problematiche?! Ogni altra considerazione è lasciata ai lettori.

In riferimento al tempo della loro durata, per l’Amministrazione Paolini rimarranno per sempre; mentre, di contro, i due leghisti riflettono: se questi aumenti servono a coprire i buchi, vuol dire che una volta fatto questo, queste tasse dovrebbero essere abrogate!? Coperti i buchi, negli anni a seguire, queste continue entrate dove andranno a finire?! A che cosa serviranno?! Dove e come verrano investiti?

Per quanto riguarda la parte applicativa, sia il Bracoloni che il Merlo non sono affatto d’accordo sul metodo; riflettono, infatti: si poteva, anzi, si doveva, tener conto del reddito delle famiglie in base al quale applicare poi la tassazione, fissando un minimo per tutti, senza fare un unica aliquota così come è stata fatta. Comunque, sembra, che su queste tematiche, la Lega intenda fare altre comunicazioni ai cittadini montefiasconesi. Non ci rimane che attendere gli eventi futuri.

 

Pietro Brigliozzi