Massimo Paolini
Massimo Paolini

Nell’intera mattinata di oggi il sindaco Massimo Paolini e l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Paolo Manzi, si sono dedicati esclusivamente all’esame di una lunga serie di problemi ed alla conseguente stesura di relative ordinanze al fine di proteggere al massimo e con tutti i mezzi disponibili la salute dei cittadini di Montefiascone cercando di ribadire con forza le disposizioni, provenienti dal Governo centrale, e mettere in campo anche specifiche disposizioni, a carattere prettamente locale, riguardanti le usanze ed i comportamenti della cittadinanza sul colle vulsineo.

La prima azione concreta, che parte questa sera, e si concluderà nei prossimi giorni, è la disinfestazione di tutto il territorio, iniziando dai punti nevralgici delle vita cittadina per arrivare agli estremi confini del territorio stesso.
In secondo luogo c’è l’attivazione della sala del C.O.C. che ormai è funzionante a pieno regime con il numero 0761 826994.
Segue la distribuzione dei moduli di autocertificazione per gli spostamenti che si possono trovare presso l’ingresso del palazzo della Polizia Locale su P.zza Vittorio Emanuele.
Si è poi ricordato a tutti, compreso chi cammina a piedi, di portare con se, sempre e comunque, oltre al documento di autocertificazione con i motivi del proprio movimento, i documenti principali per l’identificazione personale, cioè la Carta d’Identità o Passaporto, la Tessera Sanitaria e la Patente di Guida, con la consapevolezza che, da qualche anno, la patente di guida non è più, almeno per alcuni casi, un documento ufficiale di riconoscimento personale.

E’ stata annunciata l’istituzione dei punti di controllo del movimento delle persone sul territorio; controlli che verranno fatti dalle forse dell’ordine nel loro insieme: Polizia Locale, Carabinieri, Polizia di Stato.
Il sindaco ha rammentato alla Direzione Generale della ASL la possibilità dell’uso del Civico Ospedale della città, presso il quale, in alleggerimento di Belcolle sono stati già portati quattro posti letto del Dipartimento di Salute ed Igiene Mentale.
Si è provveduto alla chiusura del mercato settimanale, come pure a quella del Cimitero, presso il quale sono vietate tutte le visite ed è permesso solo la consegna delle salme, con un numero limitatissimo di parenti i più stretti.

Confermata la chiusura del monumento della Rocca dei Papi con il museo del Sangallo.
Per i casi d’infezione e contagio, fortunatamente abbastanza ridotti, verificatisi in città, sono, stando alle dichiarazioni del sindaco Paolini, sotto controllo e questo fa ben sperare. Un motivo in più per ringraziare la Provvidenza Divina, la nostra Madre Celeste e di nostri santi protettori: S. Lucia Filippini, il beato Card. Barbarigo, S. Margherita e S. Flaviano. Ricordiamoci tutti, dell’adagio: Non si muove foglia che Dio non voglia, per cui è vero anche il contrario; tutto accade perché Dio lo permette, come pure tutto cambia quando Dio interviene, ….bussate e vi sarà aperto….

 

Pietro Brigliozzi