MONTEFIASCONE – Le Associazioni di Protezione Civile dell’Alto Lazio, AS.VO.M.-Protezione Civile, Associazione Volontari Protezione Civile Acquapendente Onlus e Associazione C.B. Protezione Civile di Ischia di Castro, su programmazione della Centrale Operativa della Regione Lazio, mentre scriviamo, con uomini e gli idonei e specifici mezzi in loro dotazione, si stanno dirigendo nella zona di Riello, sul piazzale antistante il Tribunale di Viterbo. Ove s’incontreranno con tutte le altre Associazioni di Protezione Civile provenienti dal resto della provincia di Viterbo.

Quì verranno costituite due colonne mobili che poi si dirigeranno una su Tarquinia ed una su Montalto. Per effettuare una serie di esercitazioni di alto livello riguardanti la logistica operativa d’intervento in caso di alluvioni.

L’esercitazione denominata, F.L.A.R.E. duemiladiciotto, durerà tre giorni con l’impegno di tutti gli uomini e mezzi. Ed assume la validità di grande preparazione tecnica dei volontari per renderli altamente qualificati e tecnicamente capaci d’intervenire in ogni necessità di carattere Idraulico Idrogeologico Ambientale.

Ancora una volta i volontari s’impegnano per rendere il miglior servizio a chi ne avesse necessità in caso di calamità naturali di questo genere. Ed essere nelle ottimali condizioni di svolgere il loro lavoro sia conformemente alle norme sulla sicurezza che nell’efficace tempistica che gli stessi interventi richiedono.

Ancora una volta tutto questo sta a dimostrare che, in Protezione Civile, nulla s’improvvisa, nulla è lasciato al caso. E per essere all’altezza di ogni situazione, è necessaria alta preparazione, buona competenza, grande dedizione e soprattutto tanto spirito di sacrificio.

Alla squadra dell’AS.VO.M. costituita da Tonino Fiani, Mirko Carloni, Primio Ceccarelli, Andrea Andolfi, Sara Paoletti, Mirko Fiorentini e la presidente Claudia Ciampicotto, che stanno scaldando i motori, già in assetto di operatività, abbiamo chiesto: tre giorni d’impegno per essere preparati nel momento della necessità?!
Si Siamo pronti, noi ci siamo come abbiamo sempre fatto ed anche come abbiamo promesso a Sua Ecc.za il sig.Prefetto nella giornata che ha trascorso con noi. Tre giorni lontani dalle nostra vita quotidiana, dalle nostre attività, dalle nostre famiglie, ma la posta in gioco è troppo importante per noi Volontari e quindi affrontiamo questi sacrifici con quello spirito di servizio che sempre ha caratterizzato la nostra Associazione AS.VO.M..

Va anche tenuto presente, aggiunge Andrea Andolfi, che l’essere preparati, in un certo qual modo riguarda anche sia le nostre famiglie che i nostri datori di lavoro, per cui, anch’essi sono fieri di quanto facciamo. Siamo anche consapevoli dei compiti impegnativi che ci attendono e fieri per il fatto che, due nostri volontari, nelle persone di Sara Paoletti e Carloni Mirko sono stati scelti per far parte della Segreteria del Campo.

Sig.ri C. Galli e A. Palla il vostro pensiero su queste esercitazioni?! e una valutazione sui rapporti che avete tra voi Associazioni?!
Le esercitazioni sono di estrema importanza. Per effettuare una buona Protezione Civile, nel vero senso della parola, serve una buona ed aggiornata preparazione sia sotto l’aspetto tecnico operativo che sotto l’aspetto nozionistico. Per far fronte alle varie ed innumerevoli casi che la natura ci chiama a risolvere, nulla si deve dare dato per scontato e nulla si fa dall’oggi la domani. Le improvvisazioni in Protezione Civile non ci sono.

Per quanto riguarda i nostri rapporti tra le Associazioni sono dei migliori. Ci si intende a volo e, quando c’è necessità, ci si aiuta senza ma e senza se. Dobbiamo dire che la sua affermazione di essere, noi di Ischia, loro di Acquapendente e l’AS.VO.M. della presidente C. Ciampicotto, tre sorelle gemelle, è totalmente condivisa e reale. In questo senso auspichiamo di fare, quanto prima, una grande manifestazione congiunta. Proprio per dimostrare alla gente dell’Alto Lazio la nostra unione, la nostra fratellanza, il nostro profondo senso civico collettivo.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email