MONTEFIASCONE In occasione dell’inaugurazione del Monumento ai Piloti Montefiasconesi, caduti durante il loro lavoro nel corpo dell’Aeronautica Militare ed in concomitanza dei due giorni dell’Air Show sul lago di Bolsena, sono state presente molte autoambulanze della Croce Rossa e centodiciotto; e fin quì nella da ridire.
Il fatto che ha lasciato perplessi, specialmente gli abitanti locali, è stata l’assenza delle autoambulanze della prestigiosa Associazione locale di Solidarietà Falisca, specialmente dell’ultima ambulanza arrivata, di ultimissima generazione; sembra essere l’unica nel Lazio dotata di una’attrezzatura medico sanitaria di alta tecnologia. Su questa assenza sono sorte numerose critiche, ovviamente tutte negative.

La responsabile del settore logistico-operativo dell’Associazione di Solidarietà Falisca, insieme alla Presidente, ha espresso il suo totale disappunto per questa totale estromissione, sia dalla manifestazione dell’Air Show nel suo insieme, sia dall’evento Fiera del Vino.

Un comportamento di questo genere, da parte dell’Amministrazione comunale, non era mai accaduto nella lunga e gloriosa storia della Solidarietà Falisca.

L’intero staff dell’Associazione, gruppo Dirigente ed il corpo degli operatori volontari, autisti ed infermieri, come ci riferiscono, è rimasto molto deluso, in quanto, mai e poi mai, si sarebbe aspettato un simile trattamento da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco M. Paolini che, comunque, che che se ne voglia dire, sia Amministrativamente che politicamente, è l’unico responsabile dell’intera Amministrazione e dell’operato della medesima.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email