MONTEFIASCONE – Nella giornata di oggi presso, la locale sede della Lega, Noi con Salvini, in Via del Corso di Montefiascone, alla presenza di molti giornalisti, si è tenuta la conferenza stampa del neo consigliere comunale Augusto Bracoloni, alla presenza del Vice Coordinatore Regionale del partito, nonché coordinatore provinciale, sig. Umberto Fusco, e del coordinatore del comune di Viterbo ed Enti Locali circostanti, sig. Enrico

Contardo. La conferenza stampa si è avviata con la serie di saluti e ringraziamenti, come è ormai prassi in questi casi, in un clima di alta soddisfazione per l’entrata del partito della Lega nel consiglio comunale di Montefiascone con il suo esponente locale, appunto, A. Bracoloni. Oltre i suddetti, era presente anche il creatore del Melograno, poi Lista Civica nella tornata elettorale comunale, nella quale militava anche il Bracoloni, sig. Angelo Caporiccio.

In questa struttura politica, hanno affermato i leghisti, abbiamo creduto e ci siamo entrati con dei patti ben precisi, patti che ora vanno rispolverati ed attuati. Siamo in imbarazzo per le ultime affermazioni del sindaco Paolini ma esse non ci turbano ne ci fanno retrocedere dal programma elettorale elaborato e dagli impegni politici presi con esso.

D’altra parte, come lo stesso Caporiccio ha sottolineato, il Melograno è stato abile, nel ricompattare in se tutte le forse di destra, e porre argine alla sinistra; se non si faceva una manovra di questo genere la destra non avrebbe conquistato il comune. La lega è stato un valore aggiunto sia per i voti portati sia per i suoi sani principi come quello economico nel sottolineare il diverso rapporto che ci deve essere tra Regioni che pagano le tasse e lo Stato che li deve restituire sotto forma di servizi nelle giuste proporzioni. Un positivo riferimento è stato fatto anche nei confronti del consigliere Merlo, molto vicino al Bracoloni, che, nel suo operare, si sta rivelando un vero manager ed un uomo che parla poco e lavora molto; dobbiamo prendere atto che, in questi mesi, ha lavorato in modo inaspettato sia per quanto riguarda lo sviluppo del lago che nel ridare dignità al cimitero.

Lista Civica che ha eletto gli attuali membri dell’amministrazione Paolini e che aveva visto il Bracoloni essere il primo dei non entrati, cosa che gli è stata possibile solo ora, a seguito delle dimissioni dalla vita politica di Claudia Roscani.

Tutti hanno preso la parola ed i vari interventi si possono riassumere in alcuni capisaldi dai quali il Bracoloni non si distaccherà e sui quali sarà sempre attento e vigile. Innanzitutto la Lega intende riprendere in mano i principi ispiratori e quanto era stato stabilito durante la composizione delle lista Civica; principi ed accordi sui quali s’intente ritornare, visto che ora che la maggioranza ha iniziato a lavorare e la Lega locale ha fatto esperienza ed è ulteriormente maturata. E’ stato sottolineato l’entusiasmo con il quale la Lega è entrata nel consiglio comunale; i cittadini ci hanno premiato con il loro voto; ora che il nostro rappresentante è sul colle, si farà valere positivamente nei loro confronti e per questo, nei prossimi giorni ci sarà un incontro con il sindaco, perché i patti iniziali, vengano rispettati ed attuati. Non usciremo mai dalla maggioranza, ma saremo vigili e critici su quanto si porta in consiglio per essere votato, il tutto basato su gli altri principi della coerenza, della chiarezza e della trasparenza.

Al di la di tutto contano gli accordi politici, ciò che si è creato, con la ricostruzione del centro destra credibile ed efficiente è il caratterizzarsi come forza politica culturale.
Montefiascone, ha affermato il Bracoloni nel suo intervento lungo e minuzioso, è il quarto paese della Tuscia, un unicum nel suo genere logistico geografico, per cui, il turismo, insieme alla rivalutazione del centro storico e quindi l’ornato della città, principalmente entro le mura, sarà uno dei principi sul quale opereremo e faremo sentire la nostra voce. Il turismo significa ricchezza ed allora va fatto in un cero modo nel solo intesse dei cittadini che non sempre coincide il protagonismo politico.Terremo contro del binomio turismo/lago. Presteremo, poi, la nostra attenzione sulla sicurezza. Porremo attenzione al sociale, tante famiglie sono in difficoltà, cureremo i non italiani, ma, prima di tutto, abbiamo il dovere di essere attenti ai nostri cittadini italiani. Attenzione ai cinquantenni che spesso perdono lavoro e non ne trovano altro; è necessario cambiare certi modi di aiuto e certe logiche operative non sempre condivise anche dagli stessi cittadini. Una particolare attenzione la presteremo all’attuale fuga di personale dagli uffici del nostro comune, fughe delle quali, spesso, non si comprendono ne motivazioni ne finalità; sono preziose risorse e professionalità umane che poi è difficile reperirle o ricostruirle. E’ necessario riequilibrare le forse in campo per il bene del centro destra. E’ necessario fare una ricognizione dei rapporti di forza dei partiti della maggioranza per poi fare una riequilibratura della medesima secondo gli accordi presi alla composizione della lista alla vigilia delle elezioni. Non chiediamo potere per il potere ma chiediamo riequilibratura delle forze politiche sia per par condicio che correttezza ed onestà politica. Non sono necessari altri dettagli; chi ha orecchi per intendere intenda.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook