Accanto ai lavori di sanificazione e messa a punto della strada lungo lago nei pressi della stazione 10 dell’ex COBALB, sono partiti – come l’assessore Ceccarelli ed il sindaco Paolini avevano promesso – anche i lavori per la realizzazione del nuovo tratto di acquedotto nella zona alta di Zepponami. Il tutto secondo la nota degli stessi amministratori in data 4 maggio 2020 al protocollo 0010380 e sottoscritta da tutti i proprietari dei terreni coinvolti.

Nella stessa, tra l’altro, si precisa:

I suddetti lavori di potenziamento dell’acquedotto idrico sono a carico della società Talete S.P.A. e non di competenza comunale, tanto che l’affidamento dei lavori è stato effettuato da Talete S.P.A. con determina 122 del 20 marzo 2020.

In questo contesto – si precisa ancora nel documento – l’Amministrazione comunale, pur non essendo il lavoro di sua competenza, si è resa disponibile e si è prodigata al fine di risolvere il disservizio pubblico  e risolvere l’annosa questione della carenza d’acqua nella frazione di Zepponami, attraverso l’acquisizione delle necessarie autorizzazioni da parte dei privati per poi concederle alla società Talete S.P.A., che ha potuto così iniziare i lavori.

Alcune voci di questi ultimi giorni, apparse anche sulla stampa, che puntualizzavano su problemi relativi ad aspetti burocratici, sono privi di attendibilità. Tutti proprietari dei terreni interessati al passaggio dell’acquedotto hanno regolarmente firmato il protocollo d’intesa con l’Amministrazione comunale.

Pietro Brigliozzi