Sono in arrivo lunedì 11 marzo, da Spagna, Romania e Polonia, diciotto alunni europei che verranno ospitati da altrettante famiglie montefiasconesi e frequenteranno la scuola Media A. Manzoni.

 

Montefiascone rappresenta l’ultima delle 4 tappe di un percorso che ha visto coinvolti anche
gli studenti dell’Istituto Comprensivo A. Molinaro – scelti con una graduatoria di merito – che nei mesi scorsi hanno frequentato scuole a Madrid, Bucarest e Zamosc.

Tutto questo nell’ambito del Progetto europeo Erasmus+ a cui il complesso scolastico della Tuscia ha partecipato insieme ad altre tre scuole europee: una Spagnola, una Romena e una Polacca.

Il Progetto, dal titolo “With Robotics in the future”, è stato elaborato e coordinato dalle
professoresse Sara Dionisi e Valentina Onofri ed ha visto coinvolto un totale 72 studenti, (ogni scuola ha partecipato con 18 alunni). In ciascuna di queste 4 tappe i ragazzi hanno, in inglese, studiato coding, creato e programmato robot acquistati con fondi stanziati dalla comunità europea, visitato Università partecipando a conferenze di alto livello.

A conclusione del loro soggiorno italiano, giovedì 14 marzo alle ore 10,30, gli studenti
Erasmus+ parteciperanno ad una conferenza presso l’Università degli Studi della Tuscia –
Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali, via de Lellis – sul progetto Pantheon.

Finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma quadro H2020 per l’azione
“Robotica ed agricoltura di precisione”, il progetto Pantheon, vede la partecipazione di 4
partner universitari: Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Unitus, il
Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi Roma Tre, che svolge anche il
ruolo di Coordinamento Generale, l’Université Libre de Bruxelles e l’Universität Trier,
tedesca, e 2 partner industriali, Ferrero Trading Lux S.A. e Sigma Consulting S.r.l.
L’agenda della conferenza, incentrata sull’applicazione della Robotica in agricoltura, prevede:
un breve saluto del Professore Nicola Lacetera, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali – DAFNE, la descrizione generale e ingegneristica del progetto Pantheon a cura del suo coordinatore, il Professore Andrea Gasparri e una dissertazione sugli aspetti agronomici e overview del campo sperimentale da parte del Professore Valerio Cristofori, docente di Produzioni Arboree di Qualità e di Arboricoltura da frutto in Aree Protette.

La ricaduta sull’Istituto e sulla collettività risulta notevole, dato anche che i robot saranno
utilizzati in futuro da tutti coloro che frequenteranno la scuola, ciò a dimostrazione di quanto l’Istituto A. Molinaro sia all’avanguardia e si pre-occupi dei propri alunni, che rappresentano il futuro, non solo del nostro Paese, ma dell’Europa.

Maggiori Info sul Progetto Pantheon
Obiettivo del progetto è la realizzazione di un sistema integrato di controllo e acquisizione
dati che affianchi gli agricoltori nella gestione dei noccioleti di grande dimensione per quanto riguarda la raccolta delle informazioni, il supporto delle decisioni agronomiche e
l’automazione di alcune operazioni di gestione. Tutto ciò verrà realizzato combinando
diverse tecnologie che spaziano dalla robotica mobile alla gestione avanzata delle
informazioni raccolte.

Tra i vari tipi di frutteto, sulla base delle esigenze della Ferrero, il progetto si concentrerà sulla gestione dei noccioleti. La validazione sperimentale verrà poi effettuata in un’azienda della Tuscia che collabora da diversi anni con il gruppo Ferrero.

Per raggiungere l’obiettivo il progetto prevede l’uso combinato di droni e piccoli trattori
autonomi dotati di sensori per la raccolta delle informazioni, inviate a un sistema
centrale dove i dati vengono elaborati da algoritmi in grado di valutare in maniera
automatica lo stato di salute di ogni pianta e la possibile presenza di problemi.

Commenta con il tuo account Facebook