Forti turbolenze giuridiche, di nuovo sulla città vulsinea di Montefiascone che vivacizzano la vita cittadina e la politica locale

Per quel che ci è dato sapere  e in base a quanto trapelato da alcuni politici locali in forza dell’attuale Consiglio Comunale, quindi bene informati sui fatti, in queste ultime settimane, almeno quattro sarebbero gli avvisi di garanzia giunti rispettivamente ad un tecnico pubblico, ad uno privato, al costruttore ed al proprietario di quanto si va edificando in un cantiere.

I suddetti provvedimenti giuridici riguardano un cantiere edile, in una zona bene di Montefiascone e noto in città, poichè diversi mesi fa aveva già subito un sequestro.

Quel sequestro, dopo qualche tempo, a seguito di regolare intervento della competente autorità giudiziaria, venne annullato e ritirato dalla medesima, in quanto, da certi rilievi e studi fatti, sembrava non avere alcuna pecca, sembrava essere quindi in piena regola, cosicchè, la ditta costruttrice ha potuto riprendere i lavori.

Su quelle decisioni giuridiche, qualcuno, tuttavia, aveva, comunque, espresso delle perplessità.

Ora i quattro avvisi di garanzia ed il sequestro di tutti i documenti inerenti quell’edificio in fieri, se confermati, da una parte potrebbero sembrare una novità, dall’altra potrebbero avvalorare i dubbi di legittimità all’epoca sollevati.

Avvisi di garanzia e sequestro dell’intera relativa documentazione tecnica con le annesse autorizzazioni edilizie che rimetterebbero in discussione tutta la materia sia sotto l’aspetto tecnico che istituzionale; a tutto questo, conseguentemente, in base alle indiscrezioni dovrebbe essere seguito un nuovo fermo dei lavori in attesa che la magistratura dica l’ultima parola.

 

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook