I locali del centro vaccinazioni Le Guardie, allestito dalla locale sezione della Protezione Civile del presidente Tonino Fiani, in piena collaborazione ed in perfetta sinergia con l’Associazione di Solidarietà Falisca della Presidente Algerina Monachini, si è ulteriormente perfezionato raggiungendo standard di servizio che non ha nessun’altra struttura e centro organizzato dalla Asl Provinciale.

Oltre all’efficientissimo servizio per la compilazione della modulistica primaria, che viene effettuato da volontari specificatamente addestrati, oltre alla presenza dell’autoambulanza di ultima generazione con autista a bordo, oltre alla organizzata sala d’attesa dei quindici minuti dopo l’inoculazione, oltre alla diffusione di musica per allietare, distendere gli animi dei pazienti e rendere meno noiosi i tempi d’attesa, peraltro già molto brevi, in occasione delle vaccinazioni di questo martedì, 25 maggio, propone importanti migliorie.

La capienza della prima sala d’attesa è stata ampliata; è stato potenziato il servizio per la stesura della modulistica primaria; è stato aperto il servizio di fornitura di acqua minerale confezionata fresca, offerta dal deposito Serafino delle Mosse, per chi ne fa richiesta avendo necessità di bere; è stata dotata di tecnologia informatica la sala d’attesa dopo l’inoculazione, la quale consente di controllare, autonomamente, i tempi di ciascun paziente. Ogni vaccinato viene registrato al momento d’ingresso nella sala e, con chiamata vocale, viene autorizzato a lasciare la medesima, dopo i quindici minuti previsti dalle norme.

Un coro di apprezzamenti, sia per l’alta efficienza della struttura, sia per il sincronismo delle singole fasi, che per la professionalità degli addetti alla compilazione della modulistica, è arrivato da parte dei centoottanta vaccinati tra le 15,00 e le 18.00.

Complimenti che sono venuti per la cordialità e gentilezza che ogni paziente ha riscontrato in tutto il personale operativo nelle varie fasi; dall’accoglienza sul cancello d’ingresso, ove viene misurata la temperatura corporea e la prima disinfezione delle mani, allo smistamento delle auto nelle abbondanti ed ampie aree per il parcheggio, dall’accompagnamento delle singole persone nei specifici locali d’attesa, al saluto di commiato.

Pietro Brigliozzi