Il naturale passaggio tra l’anno vecchio e quello nuovo non cambia le situazioni di vita reale con il salto di un minuto da parte delle lancette dell’orologio.

Nelle prime ore di questa mattina, primo giorno del duemilaventuno, a ridosso della scarpata sottostante la Basilica della Santa Patrona di Montefiascone, S. Margherita, diversi sassi e altri detriti si sono staccati dalla parete finendo sulla carreggiata stradale.

Continua un fenomeno che molte volte è stato segnalato e nessuno degli organi competenti, comprese le varie amministrazioni comunali, ha considerato con la dovuta attenzione. Il pericolo, pertanto, è rimasto anche nel 2021 e i detriti, che certo non avvisano del loro distacco, potrebbero cadere sulle auto in transito.

Tutto questo perché quella parete è costituita da lapillo vulcanico con la caratteristica poca coesione e tendenza allo sfaldamento, specialmente a seguito di cattive condizioni atmosferiche.

Anni fa un tratto della medesima scarpata è stato protetto con un lungo muro in pietre di ottima squadratura che ben si addicono all’ambiente, proseguire in quell’opera, in tempi brevi, è estremamente necessario e urgente.

Pietro Brigliozzi