Domenica, sedici Gennaio, il vescovo ordinario della diocesi di Viterbo, Sua Ecc.za Mons. Lino Fumagalli, con l’autorizzazione e Benedizione di Sua Santità Papa Francesco, ha ufficialmente aperto l’anno Giubilare in onore di S. Lucia Filippini, ricorrendo i 350 anni dalla nascita, con la solenne cerimonia nella cripta, attribuita al Bramante, sotto la Basilica di S. Margherita.

Un anno di Grazie Spirituali, durante il quale i cristiani, entrando per quella porta, ricevendo il sacramento della Confessione e della Santissima Eucarestia e recitando la speciale preghiera per il Sommo Pontefice, potranno lucrare l’Indulgenza Plenaria.

La cerimonia si è svolta in due fasi. All’inizio il rito per l’apertura della Porta Santa, quindi la celebrazione della S. Messa solenne, con la partecipazione della Corale S. Margherita, diretta dal maestro Roberto Aronne.

aperto l’anno Giubilare in onore di S. Lucia Filippini

Alla cerimonia erano presenti tutte le suore dell’ordine delle Maestre Pie Filippini con la loro Madre Generale insieme a quella delle suore del Divino Amore, il vescovo Sua Ecc.za Mons. Fabio Fabene, un folto numero di sacerdoti nelle persone don Giosy Cento, di don Giuseppe Trapè, parroco nella frazione le Mosse, don Roberto Bracaccini, segretario del vescovo Fumagalli, don Roberto Fabiani, don Augusto di Tarquinia, Marco Del Canuto, parroco della città, e del suo collaboratore, don Luciano Trapè; senza dimenticare i diaconi Antonio e Nicola ed i quattro chierichetti.

Erano presenti anche le autorità civili e militari cittadine; dalla sindaca Giulia De Santis al comandante della Polizia Locale, Giulia Bassi; dal comandante della locale Compagnia dei Carabinieri, Maggiore Antonino Zangla al luogotenente Maurizio Botticelli, comandante della Stazione con i due Carabinieri in alta uniforme. Era presente anche il Colonello Andrea Antonazzo in rappresentanza dell’arma dei Carabinieri a livello provinciale, senza dimenticare il rappresentante della Guardia di Finanza, Maggiore Rosario Masdea ed il vice questore Sandro Lanzi.

aperto l’anno Giubilare in onore di S. Lucia Filippini

Oltre la sindaca di Montefiascone, Giulia De Santis, si è notata la presenza dei sindaci dei paesi interessati dall’apostolato della Santa: Tarquinia, Bolsena, Marta, Valentano, Gradoli, S. Lorenzo Nuovo. Vi è stata anche una buona presenza di fedeli per quello che le ristrettezze delle normative vigenti anti epidemia lo hanno permesso.

Inoltre erano presenti i rappresentanti di alcuni ordini cavallereschi e quello Pontificio di S. Gregorio Magno.

Pietro Brigliozzi