L’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra sez. di Montefiascone in occasione delle festività pasquali ha consegnato nella Rsa di Villa Santa Margherita e Villa Serena  diverse uova di Pasqua da due chili.

Un dono riservato  agli ospiti delle strutture visto che purtroppo dovranno vivere ancora una Pasqua blindata e con pochi contatti familiari a causa dell’emergenza Coronavirus.

La consegna a Villa Margherita è avvenuta da parte del presidente dell’Anmig Gianfranco Lanzi e del suo vice Mario Tofanicchio alla presenza del Direttore Sanitario, di Padre Terenzio D’Ortenzio e  dall’Avis di Montefiascone, impegnata in un’iniziativa analoga nella struttura per i ragazzi.

Il Presidente dell’ANMIG Lanzi Gianfranco ha voluto sottolineare che questo è un piccolo pensiero per ricordare e festeggiare la Pasqua; un piccolo gesto per non dimenticare e dimenticarci le difficoltà delle persone anziane essendo le categorie più fragili e che risentono di più le austerità e il distanziamento causa Coronavirus.

Padre Terenzio ha voluto sottolineare che “questi sono gli esempi di germi di relazioni umane e cristiane che indicano il risveglio dei valori che invitano alla fiducia e alla speranza per vivacizzare ottimismo e certezze per il futuro”.

La stessa iniziativa targata Anmig è avvenuta anche nell’ altra RSA e  Casa di Riposo di Montefiascone Villa Serena.

Un gesto che è stato particolarmente gradito dal personale sanitario e dagli ospiti di entrambe le strutture che  permetterà di vivere un momento emozionante in allegria.