Con una cerimonia sobria ma densa di significati, alle ore dieci della mattina di domenica, diciassette Ottobre, nella città di Montefiascone si è tenuta la cerimonia del Ricordo di Tutti i Caduti in Guerra e per Fatti di Guerra.

Alla cerimonia, durante la quale è stata posta una corona d’alloro ai piedi del Monumento ai caduti, dopo essere stata benedetta dal parroco don Marco De Canuto, all’interno del maggior Prato Giardino della città, hanno partecipato, con compostezza, oltre che la nuova sindaca Giulia De Santis, che ha tenuto un discorso breve ma pieno di contenuti, i rappresentanti di molte Associazioni locali come: l’AS.VO.M.-Protezione Civile, la Falisca, l’Avis, l’Aido, l’A.N.P.I., l’ A.N.S.I. che ha curato il posizionamento della corona, la Francigena, l’A.N.C., l’A.N.M.I.G., l’Arma dei Carabinieri, il Corpo della Polizia Locale e diversi cittadini.

Giulia de Santis Giornata Memoria

Durante la cerimonia, il validissimo trombettiere militare Pesci ha eseguito gli squilli del Silenzio e scandito varie arie commemorative compresa la canzone del Piave.

Alla cerimonia laica è seguita la parte religiosa con una Santa Messa in suffragio, celebrata dal parroco don Giuseppe Trapè presso la storica chiesa di Montedoro con grande partecipazione di popolo.

È doveroso ricordare, specialmente per le giovani generazioni, che questa giornata è stata istituita, dal soldato Montefiasconese, ferito durante la Prima Guerra Mondiale, Guido Filiè. Poi è stata sempre portata avanti, quale perenne ricordo.

Pietro Brigliozzi