La sezione AIDO di Montefiascone – Ornella Cacalloro, presieduta dalla sig.ra Monia Paolini, con uno specifico gazebo su P.le Roma, in sinergia con  il conosciutissimo Bar Illy, ha celebrato oggi, primo sabato di Ottobre, la Giornata del SI.  Intorno alle ore dieci, su piazzale Roma, la presidente Paolini con l’aiuto di altre due socie, ha installato un gazebo per celebrare la Giornata Nazionale del SI alla donazione di Organi, Tessuti e Cellule.

Questa Giornata Nazionale, tradizione vuole che si celebri nell’ultima settimana di settembre; quest’anno, causa consultazione elettorale, è stata rimandata alla data odierna. In questa giornata gli iscritti all’Associazione vengono chiamati a rinnovare la loro adesione alla donazione; nel frattempo si fa sensibilizzazione per l’acquisizione di nuovi donatori. La giornata è stata resa più interessante dal fatto che, al momento della sottoscrizione, alla riconferma o alla nuova adesione, veniva data una confezione di caffè Illy, in considerazione che oggi è la giornata del caffè. Al di là della riconferma, per il Direttivo della locale sezione Ornella Cacalloro è stata una giornata di informazione e reclutamento di nuovi adepti al fine di incrementare il numero dei donatori.

Presidentessa Paolini, la Giornata del SI, ma anche la giornata della sensibilizzazione per accogliere nuovi donatori…

Certamente, è importante che ogni iscritto, una volta all’anno, ribadisca la propria adesione, ma è necessario che si incrementi il numero dei donatori per poter offrire alla sanità nazionale maggiori possibilità di avere organi disponibili a disposizione. Non ci si deve dimenticare, come purtroppo spesso avviene, che la donazione degli organi, tessuti e cellule è necessaria alla pari del sangue anche se per questo vi è una dinamica diversa e se ne parla di più.

Quanti iscritti donatori, annovera la sezione locale da Lei presieduta e gestita?

Al censimento annuale, che si fa il trentuno dicembre di ogni anno, per la sezione montefiasconese AIDO – Ornella Cacalloro nel 2021 abbiano riscontrato ben trecentonovantadue iscritti, ma nei mesi dell’anno che sta volgendo al termine il numero è notevolmente aumentato. Aspettiamo il trentuno dicembre per avere i dati reali.                   

                                                                                                                       Brigliozzi Pietro

Articolo precedenteVilla Lante di Bagnaia: ingresso gratuito domenica 2 ottobre nella Villa amata da Re Carlo
Articolo successivoComitato 10 Febbraio di Viterbo: Anche a Viterbo ricordata Norma Cossetto