La prima rappresentazione del Presepio Vivente 2021/22 nella città di Montefiascone ha riscosso un notevole successo sotto ogni punto di vista.

Per quanto riguarda la presenza di pubblico, nonostante la piena ed obbligatoria osservanza di tutte le norme restrittive anti COVID-19, è stata importante: oltre mille persone, comprendenti diversi visitatori giunti dalle regioni limitrofe con alcuni Bus.

Per quanto riguarda l’organizzazione logistico operativa, tutto è andato per verso giusto, senza rilevanti contestazioni nei punti critici costituiti dal rispetto delle soste d’attesa presso i diversi varchi, istituiti a distanza, per evitare l’assembramento dei visitatori.

Presepe-Montefiascone Natività.jpg

Il Presepio è stata una rappresentazione meravigliosa favorita dalla configurazione geografica del territorio sul quale è stato realizzato. L’ambiente esterno alla Capanna della Natività, arricchito con tutti i mestieri della vita quotidiana, è stato ricreato con pazienza certosina in ogni particolare.

Si va dal primo settore della vita agricola, ove prevalentemente domina l’allevamento del bestiame, poi si entra nel settore della vita artigianale, con i vari mestieri, a seguire s’incontra il  settore alimentare,  con i vari prodotti che, all’epoca si facevano in casa, salendo con il percorso si arriva al settore del commercio, procedendo quasi in modo misterioso ci si trova davanti alla stalla estremamente curata con i tre personaggi: Giuseppe, Maria ed il Piccolo Bambino. Qui lo sguardo è sollecitato dalla bellezza delle tante cose presenti. Il tutto sorretto da un’illuminazione soffusa e colorata, con un’appropriata musica di sottofondo.

Presepe-Montefiascone Natività.jpg

A questo punto rivolgendosi all’indietro, appare la grande vallata verso Viterbo, con le sue infinità di luci sparse per ogni dove e l’atmosfera diventa magica…

Un Presepio Vivente da vedersi, che verrà ripetuto nel pomeriggio di Domenica 2 gennaio ed il giorno 6 Gennaio, Festa dell’Epifania.

Pietro Brigliozzi