MONTEFIASCONE – La Regione Lazio, è l’On. Enrico Panunzi a comunicarlo, ha distribuito sul suo territorio una valanga di soldi, equivalente a tre milioni e duecentomila Euro, per le manifestazioni turistico-culturali-agricole che si vanno a realizzare in questo periodo ma in Montefiascone non è pervenuto neanche un centesimo.

Ogni commento è superfluo ma vediamo quanto si legge nella legge ed all’ombra di essa ogni commento diventa lecito e legittimo. Questo recita il testo Regionale.

“La Giunta Regionale del Lazio, con delibera 424 del 18 luglio appena passato, ha reso nota la graduatoria dei comuni ammessi a finanziamento in base al bando “Estate della Regione Lazio”. Si tratta di contributi per la realizzazione nei mesi estivi del 2017 di eventi, feste, manifestazioni ed iniziative culturali su tutto il territorio regionale. Lo stanziamento è di 3 milioni e 200 mila € con i quali si è deliberato di sostenere in maniera concreta tali progetti in quanto attività in grado di rilanciare l’economia e la socialità dei cittadini e degli operatori in generale, potendo, peraltro generare nuove e maggiori entrate per lo slancio regionale, anche indirette. Sono stati finanziati 254 comuni nel Lazio, di cui 35 nella Tuscia praticamente tutti quelli che hanno presentato domanda.

Per il suddetto settore, Estate della Regione Lazio, questi i finanziamenti arrivati nella Tuscia:

Acquapendente(12 mila €), Bagnoregio(12 mila €), Bassano in Teverina(6mila e 500 €), Carbognano(4 mila €), Castel S. Elia(7 mila €), Celleno(9 mila 600 €), Civitacastellana(9 mila e 600 €), Gallese(11 mila e 120 €), Ischia di Castro(15 mila €), Monterano(6 mila €), Nepi(13 mila €), Oriolo(15 mila €), Sutri(15 mila €), Vetralla(15 mila €), Villa S.Giovanni in Tuscia(4 mila €) Vitorchiano(8 mila e 600 €).

Per l’altra branchia: sviluppo del settore agricolo e del sistema agroalimentare, i finanziamenti sono andati a: Barbarano Romano(14 mila e 400 €), Blera(12 mila €), Bomarzo(12 mila €), Canepina(12 mila €), Canino(12 mila €), Capranica( 15 mila €), Gradoli(4 mila €), Lubriano(5 mila €), Marta( 8 mila €), Onano(12 mila €), Orte(12 mila €), Piansano(15 mila €), Proceno(10 mila e 400 €), S.Lorenzo Nuovo(15 mila €), Tessennano(12 mila €), Vignanello( 15 mila €). Per i progetti presentati sotto la categoria “Aree protette, parchi naturali, protezione naturalistica e forestazioni” il progetto di Bassano Romano è stato finanziato con 12 mila € e quello di Ronciglione con 13 mila 600 €”.

Montefiascone è il grande assente in tutte e due le categorie, con un’Amministrazione in continuo pianto per mancanza di denaro, ma, poi, come in questo caso, si scopre che sia meno capace a reperirlo. La circolare regionale seguita a sottolineare con la seguente frase: “Il merito di questi contributi, oltre che della Regione, è anche della capacità progettuale delle Amministrazioni che hanno saputo cogliere l’occasione proposta”.

Ne consegue che l’Amministrazione di Montefiascone, specialmente i due assessori ai settori, eventi, feste, manifestazioni culturali ed agricoltura, non è stata capace ne di produrre adeguata progettualità di sviluppo, ne di cogliere l’occasione propizia.

Potrà Montefiascone slanciarsi verso il futuro e svilupparsi in questi campi con questi Amministratori che non sanno neanche approfittare dei momenti opportuni per avere finanziamenti utili e necessari?! Ah, dimenticavo che gli Amministratori di Montefiascone sono impegnati in altri problemi di ben altro genere; lasciamo ai cittadini il giudizio finale.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email