MONTEFIASCONE – Sono iniziati, in questi giorni, i lavori preliminari per l’abbellimento della terza curva lungo la strada del lago; lavori che hanno visto diversi operai provvedere alla pulitura del sottobosco, al taglio delle piante pericolose e di alcune seccate dall’abbondante edera cresciuta indisturbata su di esse, nel mentre è uscita fuori l’amara sorpresa.

Il bosco, tra i due tornanti della strada è una vera discarica a cielo aperto, vi è stato trovato di tutto e di più, e non solo vecchi rifiuti, ma anche molti gettati di recente. Un vecchio frigorifero, water di bagni con relativi coperchi in plastica, buste e bottiglie sia di nailon che in plastica e vetro, vecchi accumulatori di auto, secchi di tempera per imbiancare le case della ditta Casati, qualche rotolo di telone in plastica nera, supporti di tavoli, vecchi giocattoli dei bambini e non aggiungiamo altro.

Un’opera di recupero che è diventata un opera di bonifica botanica e per fortuna che si pensato all’abbellimento delle curva, che ha permesso questa nefasta scoperta, altrimenti, questa discarica sarebbe andata aumentando sempre di più provocando, tra l’altro, un forte inquinamento della zona oltre quello già causato in loco.

Una serie di inquietanti domande, tuttavia, vengo alla mente di molti. Come è stato possibile tutto questo degrado??!! Come mai non è stato segnalato mai nulla??!!

Ci voleva il serio e fattivo impegno del delegato A. Merlo, nel suo intento di migliorare veramente l’habitat naturale della strada, per svelare questi abusi, fatti da incivili cittadini, locali e non, dai tempi passati fino ad oggi?!

La provinciale per il lago ha subito anche questa onta, afferma A. Merlo, ma è mio intento, come delegato al turismo, ripulirla, rivalorizzarla, renderla un modello che, dal centro al lago, sia espressione di quanto vale il nostro lago e di valori storico turistici che esso ha. Colgo l’occasione, continua ancora il Merlo, che l’abbellimento di queste curve è solo una prima fase, poi sistemeremo i rettilinei con tematiche che, alcuni miei fidati e validi, nonché competenti collaboratori, specialmente qualcuno, dei quali mi sono attorniato, stanno studiando e saranno rese note a tempo opportuno. Chi imbocca questa strada per raggiungere il lago avrà, lungo il percorso, una anticipazione delle tradizioni del nostro lago. Di tutto questo ne parleremo più in là. Ora, colgo l’occasione, per annunciare che si terrà, a breve, una giornata per la totale ripulita di questo pezzo di bosco; con il mio staff ne stiamo studiando logistiche e modalità.

Brigliozzi Pietro

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email